Politica
Trending

Nuovo Dpcm, Conte convoca la maggioranza: in arrivo nuove restrizioni

Nuova stretta in arrivo: ecco le restrizioni ipotizzate dal Governo

Verso un nuovo dpcm: il premier Giuseppe Conte ha convocato, oggi 10 gennaio, la maggioranza per discutere sulle nuove restrizioni per arginare i contagi covid in Italia che entreranno in vigore dal 16 gennaio

Nuovo Dpcm, riunione tra Conte e maggioranza

All’incontro con Alfonso Bonafede (M5s), Dario Franceschini (Pd), Roberto Speranza (Leu) e Teresa Bellanova (Iv) prenderanno parte anche il ministro Francesco Boccia e sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Nuova stretta in arrivo

Il Governo è pronto a cambiare i criteri secondo i quali si entra in zona rossa. La proposta che intende illustrare alle regioni e ai comuni nella riunione di domani, prevede che se l’incidenza settimanale dei casi di contagio degli ultra cinquantenni è superiore a 250 ogni 100 mila abitanti scatta in automatico la zona rossa. C’è anche un’altra ipotesi: applicare lo stesso principio, ma senza distinzioni di età.

L’indice Rt nelle Regioni

Secondo quanto emerso dall’ultimo monitoraggio dell’Iss, l’Italia si trova in una situazione estremamente delicata per quanto riguarda la pandemia. L’indice di contagio sta aumentando. Ecco l’indice Rt nelle diverse Regioni:

  • Abruzzo: 0,9 (intervallo: 0.83-0.97)
  • Basilicata:0.83 (intervallo: 0.67-1)
  • Calabria: 1.14 (intervallo: 1.04- 1.24)
  • Campania: 0.83 (intervallo: 0.76- 0.89)
  • EmiliaRomagna: 1.05 (intervallo: 1.03-1.08)
  • Friuli Venezia Giulia: 0.91 (intervallo: 0.89-0.95)
  • Lazio: 0.98 (intervallo: 0.94- 1.02)
  • Liguria: 1.02 (intervallo: 0.95- 1.08)
  • Lombardia: 1.27 (intervallo: 1.24- 1.3)
  • Marche: 0.93 (intervallo: 0.82- 1.05)
  • Molise: 1.27 (intervallo: 0.96- 1.63)
  • Piemonte: 0.95 (intervallo: 0.92- 0.99)
  • Provincia autonoma di Bolzano: 0.81 (intervallo: 0.75- 0.89)
  • Provincia autonoma di Trento: 0.85 (intervallo: 0.79- 0.91)
  • Puglia: 1 (intervallo: 0.96- 1.03)
  • Sardegna: 1.02 (intervallo: 0.95- 1.09)
  • Sicilia: 1.04 (intervallo: 0.99- 1.08)
  • Toscana: 0.9 (intervallo: 0.87- 0.95)
  • Umbria: 1.01 (intervallo: 0.95- 1.08)
  • Valle d’Aosta: 1.07 (intervallo: 0.87- 1.27)
  • Veneto: 0.97 (intervallo: 0.96- 0.98)

Aumenta il rischio di una epidemia “non controllata”

Nel periodo dal 15 al 28 dicembre 2020 “l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1.03 in aumento da quattro settimane e per la prima volta, dopo sei settimane, sopra uno”. Nel documento “si osserva un peggioramento generale della situazione epidemiologica nel Paese.

L’incidenza nazionale a 14 giorni torna a crescere dopo alcune settimane di decrescita, aumenta anche l’impatto della pandemia sui servizi assistenziali e questo si traduce in un aumento generale del rischio”.

Speranza: “Misure restrittive ancora per qualche mese”

“Questa è la prima grande sfida: non pensare di aver vinto, tenere altissimo il livello di attenzione e continuare con comportamenti corretti e misure restrittive che sono l’arma fondamentale per la nostra battaglia contro il virus ancora per qualche mese”, lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza al webinar “A me il braccio please”.


Leggi anche: Nuovo Dpcm, cosa cambia dal 16 gennaio 


 

Articoli correlati

Back to top button