Cronaca

Coronavirus, Easy Jet: “Se resta il distanziamento non voleremo più in Italia”

C’è il rischio che EasyJet non voli più in Italia. Lo ha annunciato Johan Lundgren amministratore delegato della compagnia britannica, sottolineando le difficoltà che la compagnia affronterebbe nel caso in cui in Italia venisse prorogato l’obbligo del distanziamento sociale per l’emergenza coronavirus.

EasyJet non vola più in Italia, l’avvertimento

“Non voleremo da voi se l’Italia dovesse prorogare il metro di distanza oltre il 15 giugno”, afferma il manager al Corriere della Sera sottolineando che “sarebbe impossibile per le compagnie operare potendo vendere soltanto un terzo dei posti”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button