Cronaca

Rimini, egiziano si masturba davanti ai bimbi: poliziotti lo salvano dal linciaggio

Egiziano si masturba Rimini. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio in un bar di uno stabilimento balneare. L’uomo, di 37 anni, si è seduto al tavolino accanto ad una donna e ai tre bambini che erano con lei iniziando a masturbarsi e ad ansimare con un coltello stretto in pugno.

Egiziano si masturba Rimini, il fatto

Immediato l’intervento dei poliziotti i quali lo hanno arrestato con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico. Le forze dell’ordine hanno anche evitato che l’uomo venisse linciato dagli altri genitori presenti. Il fatto è avvenuto ier, intorno alle 15, nel bagno 63 sul lungomare Di Vittorio di Rimini.

L’arresto

Ahmed Mohamed Walid Abdelshafi, 37enne egiziano regolare in Italia, è stato portato in Questura presentando diversi ematomi e i graffi che, come raccontato dall’uomo, gli sarebbero stati fatti durante l’aggressione avvenuta poco prima. Al pronto soccorso gli è stata diagnosticata una frattura costale destra con una prognosi di dieci giorni. Sempre in ospedale ha minacciato anche i tecnici della radiologia che gli facevano le lastre urlandogli: “Vi ammazzo», mimando il gesto del coltello alla gola. Conosco un sacco di persone, vi mando a casa delle persone che ammazzano voi e la vostra famiglia. Quando esco vi uccido con il coltello, sono un uomo arabo” .

Articoli correlati

Back to top button