PoliticaSpeciale elezioni

Elezioni politiche, sconfitta per tutti gli uomini di De Luca

Elezioni politiche 2022, sconfitti i fedelissimi di De Luca. Anche la roccaforte salernitana non regge al centrodestra

Grande sconfitta per Vincenzo De Luca alle elezioni politiche 2022. Non per il governatore della Campania direttamente, ma per i suoi fedelissimi, compreso il figlio Piero De Luca. Quest’ultimo, ad ogni modo, va verso la riconferma alla Camera grazie al proporzionale, al pari del sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante.


Elezioni 2022, deputati e senatori eletti in Campania: ce la fanno Costa e De Luca jr, sbanca il M5S


Elezioni politiche 2022, in Campania sconfitti i fedelissimi di De Luca

I fedelissimi deluchiani non centrano il successo neanche in provincia di Salerno, roccaforte del governatore campano. Nello stesso comune di Salerno, dove ha governato a lungo nelle vesti di sindaco, lo schieramento di centrosinistra non è più maggioranza assoluta e sia centrodestra che M5s gli contendono il primato elettorale.

Lo stesso vicepresidente regionale Fulvio Bonavitacola, candidato nell’uninominale di Salerno, è stato sconfitto da Pino Bicchielli, uomo di fiducia di Toti, che si era visto assegnato un collegio che nella ripartizione nazionale nessuno voleva



Nel collegio Eboli-Vallo-Cilento, De Luca puntava su Luca Cascone, ex assessore a Salerno ed attuale presidente di commissione in Regione. Anche qui niente vittoria: il successo è di Attilio Piero (Lega) del centrodestra con il 46,7%, Cascone racimola appena il 22,8%.

Situazione negativa anche nell’Agro nocerino-sarnese dove vincono la candidata del centrodestra Imma Vietri, del centrodestra ma soprattutto Antonio Iannone, che ottiene il 39% delle preferenze. Quest’ultimo, storico oppositore di De Luca, vince al seggio senatoriale uninominale. In città è a una spanna dalla candidata del Pd, Anna Petrone (33,4%).

Articoli correlati

Back to top button