Gossip

Elodie: «Sono una donna di sinistra. Ora spero non si torni indietro sui diritti»

La cantante romana, ospite di Propaganda Live nella prima puntata post-elezioni, dice la sua

Elodie, ospite di Propaganda Live nella prima puntata post-elezioni, dice la sua affermando di essere una ”donna di sinistra”. «Mi piacerebbe esprimere quello che penso, da cittadina, senza essere strumentalizzata. Ho amici dell’altra parte politica, con cui discuto e con cui trovo sempre un punto di incontro: essere di destra è una cosa, essere fascio un’altra».

Elodie ospite a Propaganda Live: il suo partito è la sinistra

Elodie si espone sul palcoscenico di Propaganda Live e, nella prima puntata post elezioni, dice la sua sul momento storico che stiamo vivendo. «Se espormi mi ha portato conseguenze? In realtà mi dispiace solo quando vengo strumentalizzata», dichiara la cantante romana rispondendo alle domande di Diego Bianchi. Poi ancora: «Vorrei poter esprimere ciò che penso da cittadina, punto».

«Dopo le elezioni alcuni giornali hanno messo la mia faccia in prima pagina. Ecco, credo ci sia veramente qualcosa che non va: utilizzare la mia immagine è triste, un po’ scadente, pure per la sinistra». Anche se, le fa notare ironicamente il conduttore, sui social c’è chi la candiderebbe alle primarie del Pd. «Non sono in grado, altrimenti ci avrei pensato», replica sorridendo Elodie. «Mi limito a esprimere il mio punto di vista».

Il diritto di esprimere la propria opinione

Ma non è finita qui, ha aggiunto: «Credo che in questo periodo manchino persone a cui credere, volti in cui le persone possano ritrovarsi. La sinistra dovrebbe essere vicina alla gente che ha bisogno di essere protetta, rappresentata, ascoltata», poi continua, smentendo anche la frase ricorrente secondo cui non ci sarebbero artisti di destra: «Ci sono ad esempio Enrico Ruggeri, Pino Insegno, Povia, Iva Zanicchi. Bisogna essere liberi di dire quello che siamo».

«Perché essere di destra è una cosa, essere fascio un’altra», sottolinea Elodie, che rivela di discutere con alcuni amici con idee politiche diverse dalle sue. «Litighiamo, certo, ma quando non si è estremisti si trova sempre un punto d’incontro. Noi lo troviamo sui diritti: quando si parla di aborto, ad esempio». Poi risponde anche alla domanda su Giorgia Meloni. «Siamo in democrazia, ha vinto e quindi staremo a vedere. Spero solo non si torni indietro sui diritti acquisiti».

Articoli correlati

Back to top button