Scienza e Tecnologia

C’era una volta la pirateria, e c’è ancora: il ritorno di eMule

Emule torna in funzione. Un aggiornamento riporta in vita dopo dieci anni lo storico software p2p per il download di musica, film e programmi. Negli anni Novanta aveva contribuito alla grande crisi dell’industria discografica.

Emule torna in vita con un aggiornamento

eMule è un software applicativo open source dedicato alla condivisione dei file basato sul peer-to-peer e scritto in linguaggio C++ per il sistema operativo Microsoft Windows.

Utilizza i network peer-to-peer eDonkey e Kad, quest’ultimo basato su un’implementazione del protocollo di rete Kademlia. Ha tra i suoi punti di forza la semplicità e la pulizia dell’interfaccia grafica, la disponibilità in più di quaranta diverse lingue, una vasta ed attiva comunità di utenti che mantengono vivo il progetto. Al 21 marzo 2017 eMule risulta essere stato scaricato 684 900 000 volte, posizionandosi come quarto applicativo più scaricato da SourceForge.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button