Scienza e Tecnologia

Endometriosi, cos’è la malattia di Nancy Brilli e come può essere fermata in tempo

Cos'è l'endometriosi, la malattia di Nancy Brilli: per le donne che ne soffrono si tratta di un disagio reale

Cos’è l’endometriosimalattia di cui soffrono molte donne, tra cui l’attrice Nancy Brilli? L’endometriosi è disturbo che rende il ciclo mestruale veramente insopportabile! Troppo doloroso da impedire lo svolgimento delle attività quotidiane, da impedire una normale vita di coppia, da diventare quasi un’ossessione per molte donne.

La paura di avere l’endometriosi è sempre più diffusa per coloro che soffrono di dolore pelvico ed è spesso anche la diagnosi che è errata quando non si trovano altre soluzioni.

Cos’è l’endometriosi, la malattia di Nancy Brilli

Proviamo a far chiarezza sull’argomento, perché di questa malattia, sebbene abbastanza diffusa, si sa ancora poco. All’apparenza si comporta come un “tumore”, pur non essendolo, disseminandosi in giro per il corpo umano. Tuttavia, fortunatamente, non mette a rischio di vita le persone che ne sono affette.

Di endometriosi non si muore, è vero, eppure per le donne che ne soffrono si tratta di un disagio reale, poiché si trovano a dover convivere con un dolore più o meno severo, che può comparire solo durante il ciclo mestruale, ma anche presentarsi in modo cronico. Anche la vita sessuale può risentire dell’endometriosi, a causa del dolore avvertito durante i rapporti e le donne che ne soffrono possono anche andare incontro a difficoltà nell’avere figli.


endometriosi-malattia-cos-e-nancy-brilly-cura-diagnosi-sintomi


Come viene e soprattutto esiste una cura?

L’endometriosi è una patologia benigna, caratterizzata dalla migrazione del tessuto interno dell’utero, l’endometrio appunto, al di fuori della sua sede abituale. Questo fenomeno porta alla formazione di agglomerati di sangue in altri organi, potenzialmente ovunque, che mestruano a loro volta ciclicamente, ingrandendosi e provocando dolore.

Se l’endometriosi provoca principalmente una sintomatologia dolorosa e infertilità, ma esistono anche donne asintomatiche, alle quali la diagnosi viene fatta occasionalmente durante un’ecografia. La malattia è di raro riscontro in adolescenza e in menopausa, è tipica dell’età riproduttiva e si presenta in almeno il 4% della popolazione femminile. Le sue localizzazioni sono varie, ma più frequentemente rappresentate dalle ovaie, dal peritoneo, dai legamenti utero-sacrali e dallo spazio tra retto e vagina e tra utero e vescica.

Articoli correlati

Back to top button