AlmanaccoCuriosità

Quand’è l’Epifania 2023: in che giorno celebriamo la manifestazione di Cristo al mondo

Epifania 2023: quando è, quando cade, che giorno è. Il termine deriva dal greco antico, verbo epifàino dal sostantivo femminile epifàneia

Quando è quando cade, di che giorno è l’Epifania nel 2023? Quest’anno celebreremo la Befana, ovvero il 6 gennaio, di venerdì. L’Epifania (nome completo: Epifania del Signore), nota anche come Teofania a est, è una festa cristiana che celebra la rivelazione (teofania) di Dio incarnato in Gesù Cristo.

E’ la solennità cristiana nella quale la Chiesa celebra la manifestazione di Cristo al mondo. Nelle Chiese occidentali l’evento che esprime tale manifestazione è la visita dei Magi a Gesù Bambino come rappresentanti simbolici di tutti i popoli della terra; nelle Chiese orientali l’evento celebrato è il battesimo di Gesù, momento in cui Gesù adulto viene manifestato come Figlio di Dio dalla voce del Padre e dalla colomba dello Spirito Santo. La data della festa è il 6 gennaio per le Chiese che seguono il calendario gregoriano e il 19 gennaio per quelle che adottano il calendario giuliano.

Epifania 2023: quando è, quando cade, che giorno è

Il termine deriva dal greco antico, verbo epifàino (ἐπιφαίνω, che significa “mi rendo manifesto”), dal sostantivo femminile epifàneia (ἐπιφάνειαmanifestazioneapparizionevenutapresenza divina). Sin dai tempi di Giovanni Crisostomo il termine assunse una valenza ulteriore, associata alla natività di Gesù. Nelle Chiese cattolica, ortodossa e anglicana è una delle massime solennità dell’anno liturgico, come la Pasqua, il Natale e la Pentecoste, e per i cattolici è festa di precetto; nei Paesi in cui non è festività civile, viene spostata alla domenica tra il 2 e l’8 gennaio. È l’ultima delle solennità del tempo di Natale.

È chiamata impropriamente con il termine profano Befana (corruzione lessicale di Epifania, dal greco ἐπιφάνεια, epifáneia, attraverso bifanìa e befanìa), figura folcloristica tipica di alcune regioni italiane e diffusasi poi in tutta la penisola.


Il calendario di ponti, vacanze e feste del 2023


L’Epifania come festività civile

Non in tutti i paesi con una maggioranza della popolazione di religione cristiana, il 6 gennaio è riconosciuto come festività anche agli effetti civili. Oltre che in Italia (salvo che nel periodo 1978-1985), lo è in Austria, Croazia, Finlandia, in alcuni Länder della Germania, in Grecia, in Slovacchia, in Spagna, in Svezia, in alcuni cantoni della Svizzera, nella Repubblica Dominicana, in Polonia e nel territorio americano di Porto Rico. Nel Regno Unito è festa religiosa e in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord e anche civile ma non di vacanza dal lavoro nonostante sia inglobata nel Tempo di Natale e nella chiusura delle scuole

Articoli correlati

Back to top button