Ergastolo, nessuno sconto: il Senato approva la legge

tribunale

Ieri il Senato ha approvato in via definitiva la legge che non consentirà più di applicare il giudizio abbreviato ai delitti puniti con l'ergastolo

Ieri il Senato ha approvato in via definitiva la legge che non consentirà più di applicare il giudizio abbreviato ai delitti puniti con l’ergastolo. Nessuno sconto, dunque, per i condannati al carcere a vita.

Mai più giudizio abbreviato per i puniti con l’ergastolo

Il nuovo testo prevede la modifica degli articoli 429, 438, 441-bis e 442 del codice di procedura penale nega la possibilità ai condannati di avere la pena ridotta di un terzo.

La richiesta di rito abbreviato per determinati delitti è dunque dichiarata inammissibile dal giudice dell’udienza preliminare, ma consente comunque all’imputato di poterlo richiedere fino a che non si sia conclusa l’udienza preliminare.

Il ddl è passato in Aula con 168 voti a favore, tra cui le forze di Governo, Fratelli d’Italia e Leu, 48 contrari del Partito Democratico e 43 astenuti, tra cui Forza Italia e altri.

TAG