Cronaca

Divorzio, la Cassazione: “Niente assegno se la ex non cerca un lavoro”

Divorzio, niente mantenimento se l'ex moglie disoccupata non cerca lavoro. Lo hanno deciso i giudici della Corte di Cassazione

Arriva una sentenza storica sul divorzio e sul mantenimento della ex moglie disoccupata. Se l’ex coniuge, ancora giovane ed in ottima salute, si rifiuta di cercare un lavoro, per la Cassazione non ha più diritto all’assegno di mantenimento.

L’ex moglie non cerva lavoro dopo il divorzio, niente assegno di mantenimento

Per ottenere l’assegno di mantenimento infatti la donna deve, almeno, dimostrare di essersi impegnata nel cercare un lavoro. Lo hanno deciso i giudici della Corte di Cassazione con una sentenza dello scorso 4 febbraio, revocando il mantenimento ad una 46enne di Torino che aveva “un atteggiamento rinunciatario” nella ricerca di un lavoro.

La decisione

Per anni la donna aveva incassato l’assegno di mantenimento, arrivato a circa 200 euro. L’ex marito, stanco di pagare, ha chiesto di annullare gli accordi considerando che l’ex moglie non aveva mai provato a rendersi economicamente indipendente.

Articoli correlati

Back to top button