Economia

Fca ha venduto Magneti Marelli per 5,8 miliardi di euro

Un altro pezzo della grande industria italiana passa di mano. Fca ha infatti perfezionato la vendita di Magneti Marelli ai giapponesi di Calsonic Kansei per circa 5,8 miliardi di euro. L’operazione era stata annunciata a ottobre 2018. Il consiglio di amministrazione di Fca ha approvato una distribuzione straordinaria per cassa a favore degli azionisti ordinari del gruppo pari a 1,3 euro per azione, cifra corrispondente a un totale di circa 2 miliardi di euro a valere sui proventi netti dell’iniziativa.

Magneti Marelli venduta ai giapponesi di Calsonic Kansei

Nei giorni scorsi l’azienda presieduta da John Elkann ha comunque rassicurato sul futuro delle attività italiane di Magneti Marelli. Tranne le plastiche, resteranno tutte nel perimetro di Fca e i livelli occupazionali per gli oltre 8.700 lavoratori nei 15 stabilimenti presenti nel nostro Paese sarebbero garantiti.

Il quartier generale resterà a Corbetta

Fca ha firmato un accordo pluriennale per la fornitura di componenti ai propri siti produttivi e tra Magneti Marelli (che tra le altre cose sta lavorando allo sviluppo del motore elettrico) e Calsonic Kansei non ci sarebbero sovrapposizioni produttive. Anche il quartier generale della nuova società è previsto che resterà a Corbetta, in provincia di Milano. Mentre il contratto di lavoro collettivo di riferimento sarà sempre quello dei metalmeccanici, recentemente rinnovato.

Nasce un colosso della componentistica auto

Tuttavia la nascita della nuova azienda, un colosso destinato a rientrare tra i primi dieci a livello mondiale per la componentistica auto, secondo i sindacati renderà necessario un momento di confronto con la proprietà, per mettere a punto un piano industriale che tenga conto del mutato assetto societario. Il gruppo, infatti, opererà su quasi 200 impianti e centri di ricerca e sviluppo in Europa, Giappone, America e Asia-Pacifico.

Manley: grazie ai dipendenti

«Siamo grati ai dipendenti di Magneti Marelli per il loro impegno nel fornire prodotti innovativi e sostenere gli obiettivi di Fca», ha commentato Mike Manley, amministratore delegato della casa automobilistica. Fca «conferma il proprio impegno nei confronti di Magneti Marelli che continuerà ad essere un fornitore chiave e sono convinto che questa operazione garantirà un futuro solido ai dipendenti e agli altri stakeholder. Questa cessione riconosce anche l’alto valore strategico di Magneti Marelli, migliora la nostra posizione finanziaria, consegna valore ai nostri azionisti e ci consente di concentrarci ancora di più sulla nostra gamma chiave di prodotto».

Articoli correlati

Back to top button