Fedez dice stop alle dirette dal balcone: “In segno di lutto per i tanti morti”

Fedez si rende conto del numero dei morti e del dramma del coronavirus, e decide di sospendere i suoi show e flash mob dal balcone

Per giorni ha intrattenuto il quartiere CityLife di Milano e migliaia di follower sui social network con dj set musicali dal balcone del suo appartamento. Ora Fedez si rende conto del numero dei morti e del dramma del coronavirus, e decide di sospendere i suoi show.

Fedez, stop a show e flash mob dal balcone per rispetto ai morti da coronavirus

Il popolare cantante ha deciso di sospendere l’evento per alcuni giorni, comunicando la sua decisione attraverso i canali social. L’idea di intrattenere musicalmente dal vivo i vicini di casa e i follower in diretta streaming è nata una settimana fa. Visto il grande successo di pubblico del primo appuntamento – un milione di visualizzazioni – Fedez e Chiara Ferragni hanno deciso di proseguire l’iniziativa anche nei giorni a seguire, scegliendo di coinvolgere anche altri cantanti italiani. Collegate attraverso i social si sono così esibite Emma Marrone, Francesca Michelin e il cantante lirico Andrea Bocelli. Quest’ultimo, in streaming con Fedez e Chiara Ferragni dalla sua casa in Toscana, ha regalato, ieri, un momento musicale intenso e ricco di emozioni. Una diretta live che è stata seguita da oltre 170mila persone, che si sono strinte virtualmente al cantante lirico e al rapper.


Fedez, stop a show e flash mob dal balcone per rispetto ai morti da coronavirus


Il nuovo appuntamento musicale era fissato per questa sera alle ore 18, ma Fedez ha fatto sapere di aver deciso di sospendere temporaneamente l’iniziativa. Attraverso un messaggio condiviso nelle sue storie di Instagram, ha spiegato il motivo della sua scelta: “Nel rispetto delle numerose vittime di questi giorni le dirette dal balcone si prenderanno qualche giorno di pausa”.

Il bollettino di oggi della Protezione civile: 3405 morti in Italia

Una scelta resasi moralmente necessaria per il rapper milanese e per la sua famiglia dopo che gli ultimi dati forniti dalla Protezione Civile parlano di 3405 morti in Italia a causa del coronavirus. La scena dei camion militari, che trasportano decine di bare fuori dalla città di Bergamo, ha scosso tutto il paese. Una scena dolorsa ed emblematica del difficile momento che l’Italia sta attraversando a causa della pandemia. Proprio per questo volti noti del piccolo e del grande schermo hanno chiesto il lutto nazionale. Primo tra tutti Beppe Fiorello che, attraverso il suo profilo Twitter, ha lanciato il suo messaggio: “Basta canti dai balconi, dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, rispetto per i morti e le loro famiglie, social sì, ma senza fare festa”. Un appello che Fedez e Chiara Ferragni hanno voluto raccogliere in segno di rispetto, posticipando il loro appuntamento musicale.

TAG