Cronaca

Femminicidio a Venezia, Cinzia Luison uccisa dal compagno a colpi di bottiglia: aveva 60 anni

La vittima è Cinzia Luison, parrucchiera a Blessaglia di Pramaggiore. Cinzia proponeva servizi a base di elementi naturali

Ancora un femminicidio in Italia, questa volta a Venezia: Cinzia Luison è stata uccisa a colpi di bottiglia dal compagno nel proprio appartamento di San Stino di Livenza. Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Femminicidio a Venezia, donna uccisa a colpi di bottiglia

Ancora un omicidio a Venezia. Una donna sarebbe stata uccisa dal proprio compagno in un appartamento di San Stino di Livenza. L’arma del delitto sarebbe un oggetto contundente, forse una bottiglia.

Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. A contattare i militari sarebbe stato proprio l’uomo, dopo aver ucciso la 60enne.

Chi è la vittima

Entrambi italiani con due figlie. La vittima è Cinzia Luison, parrucchiera a Blessaglia di Pramaggiore. Cinzia proponeva servizi a base di elementi naturali, seguendo la filosofia orientale ayurvedica basata sul rispetto dell’ambiente e dell’equilibrio psico-fisico. Si è anche classificata prima nella classifica del Masterjam Aveda 2011.

La vittima Cinzia

Articoli correlati

Back to top button