Gossip

Chiara Ferragni, la confessione choc su Fedez: «Ero terrorizzata…»

L'imprenditrice digitale ha fatto una rivelazione del tutto inedita su suo marito Fedez

L’imprenditrice digitale, Chiara Ferragni, ha fatto una rivelazione del tutto inedita su suo marito Fedez, spiegando come si sono conosciuti. Ha poi spiegato di essersi sentita addirittura terrorizzata. Sì, ma di cosa? Di farsi paparazzare insieme a lui, nel tempo in cui erano ancora fidanzati.

Chiara Ferragni e Fedez: come si sono conosciuti

La coppia più seguita e amata del momento si è conosciuta nel 2015, quando entrambi erano ancora fidanzati con altri partner. Nel 2016, uscì il singolo di Fedez ‘Vorrei ma non posto’, dove cita proprio Chiara Ferragni. «Dopo aver ascoltato la canzone penso che era stato carino a menzionarmi, ma non so perché non gli ho proprio scritto. Non mi è proprio passato per la mente, forse perché avevo un po’ i miei ca**i.

Nemmeno lui mi ha scritto. A luglio 2016 torno in Italia per lavoro e per fare delle vacanze con la mia famiglia e sento ‘Vorrei Ma Non Posto’ dappertutto. Ovunque andavo sentivo sempre questa canzone e sentivo sempre il mio nome e mi faceva super ridere», ha spiegato l’imprenditrice digitale.

La rivelazione di Chiara Ferragni su Fedez

Poi, in seguito ha rivelato: «Così una sera, quando ancora non c’erano le Instagram Stories, c’era Snapchat, stavo tornando da una cena con le mie sorelle, c’era la canzone in radio e io faccio uno Snap di me e le mie sorelle che cantiamo la canzone. Lui subito dopo fa uno Snap in cui dice “Chiara grazie che stai supportando la canzone, dobbiamo limonare. Probabilmente era ubriaco con i suoi amici. A quel punto inizio a seguirlo».

«Inizio così a scrivergli perché tutti su Twitter mi scrivevano che Fede aveva detto che voleva limonarmi. Gli scrivo e gli dico “Ma cos’è questa storia che mi vuoi limonare?”. Lui lì diventa un po’ più serio e iniziamo a parlare su Instagram e mi chiede subito di uscire».

Poi continua a spiegare: «Io ero single, ma non pensavo assolutamente potesse essere il ragazzo per me, non so perché. Mi piaceva e mi sembrava una persona molto onesta. Gli avrei detto di sì, ma le agende non combaciavano e avevo il terrore di farmi paparazzare con lui, perché non volevo farmi fotografare con qualcuno se non era una storia seria. Non volevo creare gossip inutile. Le agende poi non combaciavano e ci siamo detti che ci saremmo sentiti a settembre».

Articoli correlati

Back to top button