Cronaca

Ferrara, morto di Covid il medico negazionista: aveva 64 anni

Covid, è morto a Ferrara il medico negazionista che aveva definito il virus un mostro della fantasia: era ricoverato in terapia intensiva

Covid, è morto a Ferrara il medico negazionista che aveva definito il virus un mostro della fantasia: era ricoverato in terapia intensiva dopo che le sue condizioni era peggiorate con le cure a casa.

Ferrara, morto di Covid il medico negazionista

È morto nei giorni scorsi all’ospedale di Cona, dove era ricoverato in terapia intensiva per la gravi conseguenze dovute al Covid, il medico di Copparo, Roberto Marescotti all’età di 64 anni. Era vicino al movimento “No paura day”, promotore delle manifestazioni contro il Green Pass e il vaccino che si erano tenute di piazza Castello e poi a Lido Estensi. Contagiato, in un primo momento si è curato in casa con i suoi rimedi. Ma quando la situazione è peggiorata sono stati proprio i suoi familiari a chiamare il 118.

Il ricovero e il decesso

Ricoverato in terapia all’ospedale Sant’Anna di Cona, le sue condizioni non sono mai migliorate e non ce l’ha fatta, è morto il 18 gennaio scorso. Marescotti aveva pubblicato un libro sulla pandemia, intitolato “Un mostro chiamato virus” e sui social spesso si scagliava contro gli esperti definendo i virologi degli pseudo-scienziati: “Vaccinarsi è una scelta personale”, insisteva.

Articoli correlati

Back to top button