Cronaca

Festa della Repubblica, tutti i festeggiamenti in programma per domenica 2 giugno 2024

La Festa della repubblica quest’anno cade domenica 2 giugno 2024: ecco tutti gli eventi in programma in occasione della festa nazionale italiana istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana. Il 2 giugno 1946 ebbe luogo il grande referendum popolare, con il quale l’Italia scelse di diventare una Repubblica.

Festa della Repubblica, gli eventi in programma per il 2 giugno

In occasione del 78° anniversario, la Prefettura di Padova e il Comune di Padova organizzano la consueta cerimonia istituzionale: si partirà alle ore 9 con gli oneri e rassegna delle Autorità di Governo e della Massima Autorità Militare e l’alzabandiera in piazza dei Signori. A seguire, in piazza dei Frutti, ci sarà l’inaugurazione della “Cittadella della Repubblica”. Alle 18.30 il prefetto di Padova consegna le onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Alle ore 21 Concerto dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Marco Angius Direttore, Daniela Schillaci Soprano, Bruno Taddia Baritono. Con la partecipazione dell’attore Vasco Mirandola. Musiche di Giuseppe Verdi e Luigi Dallapiccola.
Il concerto è offerto con il contributo della Fondazione Cariparo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Con le celebrazioni per l’anniversario della Proclamazione della Repubblica, nella giornata di domenica 2 giugno, torna anche la parata militare nelle vie di Roma alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Sono previste variazioni alla viabilità, in particolare modo nella zona dei Fori Romani, così come si può leggere sul sito di Roma Mobilità: strade chiuse, divieti di sosta, deviazioni e limitazioni per alcune linee di autobus che percorrono il centro della Capitale.

Le celebrazioni a Firenze avranno inizio con la cerimonia dell’Alzabandiera, alle ore 10, alla presenza delle massime autorità cittadine, civili e militari. Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, la cerimonia proseguirà, all’Arengario, con la consegna delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite dal Capo dello Stato a coloro che si sono distinti per aver acquisito benemerenze nella propria vita lavorativa, in attività svolte a fini sociali e umanitari o per i lodevoli servizi svolti nelle carriere civili e militari.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio