Politica

Dopo la fiducia in Parlamento, oggi Draghi debutta al G7

Mario Draghi è divenuto Premier, a seguito della larga fiducia ottenuta in Parlamento. Oggi, debutta al G7 per discutere sulle misure di contrasto alla pandemia e di rilancio della crescita economica

Incassata la fiducia anche a Montecitorio, con ben 535 voti a favore, 56 contrari e 5 astenuti, il Premier Draghi debutta al summit del G7. Oggi, venerdì 19 febbraio, infatti, si svolgerà la riunione in videoconferenza dei capi di Stato e di Governo del G7, richiesta dal Premier britannico, in cui si discuterà sulle misure necessarie per contrastare la pandemia e rilanciare la crescita economica.

L’incontro del G7 mostrerà anche volti nuovi

Dopo la presentazione della programmazione di governo al Senato ed alla Camera, il Premier Draghi ha incassato la fiducia. Al nuovo Presidente del Consiglio spetteranno giornate politiche intense, volte agli impegni internazionali. Oggi è prevista la riunione in videoconferenza dei capi di Stato e di Governo del G7, sulle misure per contrastare la pandemia e rilanciare la crescita economica. La riunione vedrà tre leader nuovi, per la prima volta: Mario Draghi, Joe BidenYoshihide Suga.


G7

Nel G7 primo contatto tra Draghi e Biden

L’appuntamento di venerdì rappresenterà anche il primo contatto tra Draghi e Biden, nelle nuove vesti istituzionali. La Casa Bianca ha annunciato che Biden discuterà con gli altri leader piani per sconfiggere la pandemia di Covid 19 e per ricostruire l’economia globale. Il presidente americano si concentrerà sulla risposta globale alla pandemia, compresi il coordinamento sulla produzione dei vaccini, la distribuzione e le forniture, come si apprende da una nota di Washington.

Un altro punto fondamentale sarà la ripresa economica globale. La ripresa dovrà essere inclusiva e di beneficio a tutti i lavoratori, comprese le donne e gli appartenenti ai gruppi storicamente svantaggiati. Il terzo punto focale, secondo Washington, sarà la necessità di investimenti per rafforzare la nostra competitività collettiva e l’importanza di aggiornare le regole globali per affrontare le sfide economiche come quelle poste dalla Cina, oltre ad un’agenda robusta di misure per affrontare i cambiamenti climatici.

Articoli correlati

Back to top button