Cronaca

Si vede accreditare 80 euro di film a luci rosse sul conto: “È stato il cane”

La denuncia di Thomas Barnes, 58enne britannico

Un 58enne britannico si vede accreditare 80 euro di film a luci rosse sul conto ma è stato il proprio cane. Secondo la denuncia, il suo cagnolino di razza Bichon Frise, Marino, aveva ordinato video spinti premendo pulsanti a caso del telecomando della Tv.

Usa, 80 euro di film a luci rosse ma è colpa del cane

Un ordine di 70 sterline, circa 80 euro, di film porto ma la colpa è del cane. Il padrone, Thomas Barnes, 58enne britannico, ha dichiarato che il cagnolino aveva ordinato video hard premendo pulsanti a caso del telecomando della Tv. Giocando sul letto il cane aveva premuto tasti a caso effettuando così gli acquisti.

Rendendosi conto dell’errore, Thomas ha contattato rapidamente il suo provider satellitare DirecTV per cancellare l’acquisto e gli era stata garantita la sospensione ma così non è stato e si è visto recapitare la fattura salata. L’uomo si è anche trovato in difficoltà a pagare la bolletta viste le sue condizioni economiche. A maggior ragione per un servizio non da lui richiesto.

Il contatto

Dopo aver fatto una bella ramanzina al suo cagnolino, il 58enne ha contattato personalmente la Federal Communications Commission per denunciare quanto accaduto. DirecTv alla fine ha accettato il rimborso.

Articoli correlati

Back to top button