Curiosità

Fingere amore è reato, lo dice la Cassazione

Fingere di provare amore per qualcuno, prospettando una futura vita insieme, per farsi dare del denaro è una truffa: ma questo lo sapevamo. Quello che non sapevamo, però, è che adesso c’è ua sentenza della Cassazione che lo attesta.

Una sentenza della Cassazione ha stabilito che fingere di amare qualcuno è reato

Con la sentenza n. 25165/2019 la Suprema Corte condanna chi, fingendo sentimenti d’amore per una persona, la induce in errore prospettandole il progetto di una futura vita insieme solo per farsi consegnare del denaro.
Quando la bugia sui propri sentimenti nei confronti di una persona rientra in un progetto mirato a fare credere alla vittima di vivere realmente una storia d’amore, ci si trova di fronte ad un vero e proprio raggiro, e quidi ad una truffa.
Secodo la Cassazione, infatti
La condotta del ricorrente consiste non (solo) nel simulare sentimenti d’amore, ma nel coordinare la menzogna circa i propri sentimenti con ulteriori e specifici elementi (il progetto di vita in comune, l’investimento societario) idonei, insieme ad essa, ad avvolgere la psiche del soggetto passivo in modo da assumere l’aspetto della verità ed a trarre in errore.

 

 

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio