Cronaca

Frane ed alluvioni, a rischio oltre il 90% dei Comuni in Italia

L'allarme giunge dal rapporto pubblicato dall'Ispra. Positivi i dati sulle coste italiane

Rischio di frane ed alluvioni in oltre il 90% dei Comuni in Italia. L’allarme giunge dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Secondo il rapporto Ispra 2021 quasi il 94% dei Comuni italiani è a rischio dissesto idrogeologico e soggetto ad erosione costiera e sono oltre 8 milioni le persone residenti nelle aree ad alta pericolosità.

Rischio frane ed alluvioni: in Italia oltre il 90% dei Comuni a rischio

Positivi invece i dati sulle coste del Paese: dopo 20 anni i litorali in avanzamento sono superiori a quelli in arretramento. Infatti nel periodo 2007-2019, risulta in avanzamento quasi il 20% dei litorali nazionali e il 17,9% in arretramento. La costa in erosione è superiore a quella in avanzamento in Sardegna, Basilicata, Puglia, Lazio e Campania

A rischio anche beni culturali ed aree industriali, ecco i numeri:

I beni culturali a rischio alluvio sono poco meno di 34mila nello scenario a pericolosità media mentre sono circa 50mila in quello a scarsa probabilità di accadimento. Per quanto riguarda  le industrie e i servizi ubicati in aree a pericolosità da frana elevata e molto elevata sono oltre 84mila con 220mila addetti esposti a rischio, mentre quelli esposti al pericolo di inondazione, sempre nello scenario medio, superano i 640mila (13,4%).

Infine, per quanto riguarda gli edifici sono oltre 565mila (3,9%) quelli ubicati nelle aree ad elevata pericolosità di frane mentre poco più di 1,5 milioni (10,7%) ricadono in aree inondabili nello scenario medio.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio