Cronaca

Nessun funerale laico o religioso per Raoul Casadei

La figlia Carolina su Facebook "Lo saluteremo con una festa"

Niente funerali per Raoul Casadei: il re del liscio, morto sabato scorso a causa delle complicazioni causate dall’infezione da covid – 19, sarà cremato presso la camera mortuaria dell’ospedale Bufalini di Rimini, dove era stato ricoverato.

Niente funerali per Raoul Casadei: il re del liscio sarà cremato

Grazie a tutti per l’abbraccio mondiale che ci state facendo… arriva tutto! Lo saluteremo insieme con una festa semplice, allegra e un bicchiere di sangiovese, sorridenti come ci ha sempre insegnato”: così, sul suo profilo Facebook, Carolina Casadei, una dei tre figli di Raoul, sorella di Mirna e Mirko, ricorda il ‘Re del Liscio’, morto sabato scorso, a 83 anni dopo essere stato ricoverato all’ospedale ‘Bufalini’ di Cesena per le conseguenze del Covid.

Niente cerimonia laica nè religiosa

Già nei giorni scorsi – come riportato dalla stampa locale cesenate e riminese – la famiglia dell’artista aveva escluso cerimonie funebri, laiche o religiose. La salma di Raoul Casadei sarà trasferita dalla camera mortuaria del ‘Bufalini’ a Rimini per essere cremata. “Mi piacerebbe disperdere le ceneri laddove Raoul è sempre voluto stare: in mezzo al mare”, ha detto il figlio Mirko al Corriere di Romagna.

Articoli correlati

Back to top button