Curiosità

Gancio traino, cosa sapere e come acquistarli online

Che si debba trasportare una roulotte per le vacanze, un portabici, un carrello per l’attrezzatura da lavoro, o soddisfare altre necessità di un maggiore spazio di carico, il gancio traino è senza dubbio l’accessorio indispensabile da installare sul proprio veicolo. Ci sono alcune informazioni che è bene conoscere quando ci si trova a dover scegliere il modello che più corrisponde alle proprie esigenze, tenendo conto anche del budget a disposizione.

In effetti, non è scontato sapersi orientare tra le caratteristiche delle diverse tipologie di gancio traino presenti in commercio, riuscire a valutarne sia i costi sia la funzionalità ed essere al corrente delle normative vigenti riguardo al montaggio e alla sicurezza del dispositivo. A tal proposito, tracceremo in questo articolo tutto ciò che occorre conoscere ancora prima di procedere all’acquisto e all’installazione del gancio traino sulla propria auto.

Che cos’è e a cosa serve il gancio traino?

Il gancio traino per auto o veicoli a motore è un accessorio meccanico, interamente in metallo, che viene montato sulla parte posteriore del mezzo trainante per agganciare un rimorchio con volume leggero, ossia con una massa a pieno carico non superiore ai 750 kg. Questo valore è riportato sul libretto di circolazione solo nei veicoli omologati per il traino ed è calcolato in base al cosiddetto “rapporto di traino”, ossia un indicatore che tiene conto della massa complessiva a pieno carico del rimorchio insieme a quella dell’auto. Il totale del peso non deve comunque superare le 3,5 tonnellate se chi guida ha la patente B, in caso diverso è necessario chiedere l’estensione E della patente.

Grazie alla presenza del gancio traino si può trasportare una grande varietà di oggetti utili al lavoro o al tempo libero come, ad esempio, le roulotte, i carrelli per portare imbarcazioni, moto, moto d’acqua, biciclette, tende da campeggio, valige, merci ed anche le cabine per cavalli. Avere a mente lo scopo e la frequenza di utilizzo del rimorchio è il primo passo che guida verso la scelta del modello.

Quale tipologia di gancio traino scegliere?

Esistono tre principali tipologie di gancio traino. Il primo modello è nominato “fisso” e viene utilizzato soprattutto quando il traino è frequente, come accade nel caso di veicoli commerciali. Si tratta di una struttura particolarmente solida e affidabile, la quale resta costantemente ancorata al veicolo. Il gancio traino “smontabile” o “estraibile” è invece dotato di un supporto che rimane assicurato all’auto e di una parte che può essere rimossa attraverso un’apposita leva. È particolarmente utile in caso di un uso occasionale del traino. Il fatto di poter sfilare il gancio limita i rischi legati alla sicurezza provocati da incidenti di manovra o da tamponamenti con altri veicoli. Il gancio estraibile può essere orizzontale o verticale, il secondo è più costoso ma non necessita del taglio del paraurti durante l’installazione. Un ultimo modello è quello più sofisticato ed anche il più caro. Si tratta del gancio traino “retrattile” o “a scomparsa” il cui meccanismo può attivarsi manualmente o tramite comando elettrico e funziona ripiegando il gancio all’interno del paraurti nel momento in cui non viene utilizzato.

Acquistare e installare il gancio traino.

Ora che siamo a conoscenza dei diversi modelli disponibili e abbiamo il nostro libretto di circolazione a portata di mano, possiamo procedere con l’acquisto del gancio traino più adatto alle nostre esigenze. La prima buona notizia è che si tratta di un accessorio che può essere comprato comodamente online. Selezionando la tipologia tra quelle disponibili nei migliori portali per la vendita di ricambi auto, si può trovare una vasta gamma di prodotti di qualità al miglior prezzo.

La seconda buona notizia riguarda invece la semplificazione burocratica avvenuta di recente. Dal 2021 non è, infatti, più necessario effettuare il collaudo del gancio auto in Motorizzazione ma è sufficiente inviare, entro 30 giorni dal montaggio, la dichiarazione di “lavori a regola d’arte” rilasciata dall’officina autorizzata che lo ha installato (ciò è stabilito dalla legge 11 settembre 2020, n. 120). Inoltre, dal 2022 il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha accreditato anche le carrozzerie al montaggio dei ganci traino, oltre alle officine meccaniche. La presenza del gancio traino viene riportata sul libretto di circolazione. Questo è previsto sia per il montaggio sia per un eventuale successivo smontaggio dell’accessorio.

Dopo aver verificato che la propria auto può installare il gancio traino, si può procedere all’acquisto tra i tanti rivenditori presenti sul web. Ma come fare per riconoscere un venditore affidabile e per non sbagliare nella scelta del prodotto?

Durante la ricerca del gancio traino è bene annotare le informazioni presenti sul libretto di circolazione, come la marca dell’auto, il modello, il tipo di carrozzeria, l’anno di immatricolazione e la massa rimorchiabile. Un primo indicatore di affidabilità dell’e-commerce è sicuramente dato dal fatto che venga richiesta la scansione del libretto di circolazione da parte del venditore in fase di acquisto. In tal modo potrà accertarsi di inviare il prodotto necessario al cliente.

Se questo non avviene, prima di procedere all’acquisto verifica le politiche di recesso e di reso presenti nel sito così da potere, in tutta tranquillità, restituire l’articolo in caso di ordine errato. Un altro dettaglio da non sottovalutare è la presenza di una rete di tecnici specializzati, partner del sito, a cui rivolgersi per l’installazione. Questa garantisce il servizio post-vendita e il rispetto delle normative vigenti del Codice della Strada, importante per non incorrere in sanzioni.

Conclusioni.

Per non sbagliare nell’acquisto di un gancio traino per veicoli a motore abbiamo visto che il primo passo da compiere consiste nel consultare il libretto di circolazione della propria auto e verificare che sia omologata per il rimorchio. Dopodiché, è necessario considerare i tipi di gancio traino esistenti e valutarli in base alle proprie esigenze di utilizzo e al budget disponibile.

Dopo avere preso le informazioni sulle norme che regolano l’installazione, l’omologazione e la sicurezza, si può facilmente acquistare online il gancio traino. Sul web è possibile contare su una vasta gamma di prodotti a prezzi decisamente competitivi.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio