Cronaca

Il generale Vannacci sospeso per 11 mesi: “Carenza di senso di responsabilità e possibili effetti emulativi”

Il generale Roberto Vannacci è stato sospeso, con stipendio dimezzato, per 11 mesi dal ministro Crosetto dopo il caso scoppiato per il suo libro Il Mondo al Contrario. Il suo legale ha annunciato il ricorso al Tar.

Il generale Vannacci sospeso per 11 mesi dopo il caso del libro

Dopo le inchieste per truffa e peculato e l’indagine per istigazione all’odio razziale, il generale Vannacci è stato sospeso dal ministro della Difesa Guido Crosetto per 11 mesi. Per questo periodo scatterà anche la detrazione dell’anzianità e lo stipendio dimezzato. Il legale ha già annunciato che presenterà ricorso al Tar.

I motivi

Il motivo del provvedimento è dovuto dal suo libro Il mondo al contrario. Il generale è accusato di razzismo, omofobia e misoginia. Subito dopo la pubblicazione, il ministro della Difesa Guido Crosetto aveva parlato di “farneticazioni personali”, prendendo le distanze. Era poi seguita una polemica anche politica, con l’apertura di un provvedimento disciplinare interno.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio