Gossip

George R.R. Martin ha visto tutto House of the Dragon: ecco cosa pensa

L'autore dei libri de Il Trono di Spade ha visto la serie tv

George R.R. Martin, l’autore dei libri de Il Trono di Spade ha visto tutta la serie House of Dragon. L’autore era stato contagiato al Comic-Con di San Diego e aveva ha aggiornato i fan sulle sue condizioni di salute in un video condiviso su YouTube.

George R.R. Martin ha visto House of Dragon

Ecco cosa ha dichiarato lo scrittore: ”Ho visto tutti e dieci gli episodi (anche se in versione non definitiva) e adoro ciò che ho visto. Ryan e Miguel e il loro straordinario cast e la troupe hanno fatto un lavoro magnifico. House of the Dragon è tutto ciò che speravo fosse: è dark, potente, viscerale, inquietante, visivamente incredibile, popolato di personaggi complessi e molto umani portati in vita da alcuni attori veramente straordinari. (Ah, Fuoco e Sangue è tornato nella classifica dei bestseller del New York Times, e la sta scalando settimana dopo settimana. Mi chiedo se ci sia qualche collegamento.)”. 

L’autore assente alla premiere della serie

George R.R. Martin, l’autore dei libri de Il Trono di Spade era risultato positivo al Covid. La notizia della positività di Martin è stata resa nota dal capo dei contenuti di HBO e HBO Max Casey Bloys parlando alla premiere. “Oggi volevo cominciare presentando George R.R. Martin e raccontandovi quanto è bello averlo con noi in quest’avventura. Sfortunatamente, George ha preso il Covid al Comic-Con, quindi non è qui. Credo stia bene, quindi nulla di cui preoccuparsi“, ha dichiarato Bloys. Poi ha aggiunto: “Voglio farvi sapere che piacere sia e quanto siamo fortunati ad avere l’architetto di questo mondo con noi in questo viaggio… È stato fantastico“.

Così, l’autore dei libri de Il Trono di Spade è stato assente alla premiere della nuova serie prequel, House of Dragon. Sin dall’inizio della pandemia, Martin, che sta per compiere 74 anni, si è mostrato molto preoccupato dalla possibilità di prendere la malattia. Per questo motivo, ha vissuto in isolamento per molto tempo. “Sono consapevole di fare parte della popolazione più vulnerabile, data la mia età e le mie condizioni fisiche”, aveva scritto nel suo blog. Al momento, per fortuna, non sembra avere particolari problemi.

Articoli correlati

Back to top button