Curiosità

Giornata mondiale sull’autismo, il mondo si tinge di blu

Oggi 2 aprile 2019 il mondo si veste di luce blu in occasione della giornata mondiale sull’autismo. A Roma, palazzo Montecitorio sarà avvolto da una luce blu, ma la lista delle piazze e dei monumenti che in tutto il mondo si illumineranno del colore scelto dall’Onu come simbolo dell’autismo è lunga, dall’Empire State Building di New York al Cristo Redentore di Rio de Janeiro.

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo

In occasione del 2 aprile 2019 il mondo si tinge di blu per aumentare la consapevolezza sull’autismo. Da quando, nel 2008, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha deliberato la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, la sensibilità generale verso questo tipo di problematica sembra essere  aumentata.

Rimane comunque necessario fare ancora molto per migliorare i servizi e contrastare la discriminazione e l’isolamento di cui ancora sono vittime le persone autistiche e i loro familiari.

Ma che cos’è l’autismo?

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo che compromette le aree sociali e della comunicazione, spesso causando comportamenti ripetitivi e movimenti stereotipati.

I dati parlano di una condizione in costante e drammatico aumento: secondo le ultime stime epidemiologiche, ne soffre un bambino su 56 nati, con una frequenza quattro volte maggiore nei maschi.

In Italia sono circa 600mila.   Possono verificarsi anche disabilità intellettive e alterazioni della coordinazione motoria.

I primi sintomi sono visibili già attorno ai due-tre anni del bambino. La diagnosi tempestiva è fondamentale per poter intervenire con terapie farmacologiche che migliorino la qualità della vita del paziente.

Non esistono infatti cure definitive per questi disturbi, ma sono disponibili dei trattamenti che possono essere d’aiuto ed è possibile intervenire con terapie comportamentali.

Eventi e iniziative Onu

Il Dipartimento per le comunicazioni globali e il Dipartimento economico e degli affari sociali delle Nazioni Unite organizzeranno le attività per la Giornata Mondiale per l’Autismo nel quartier generale di New York, in stretta cooperazione con persone affette dal disturbo e con le organizzazioni che le rappresentano.

Segno universale scelto per celebrare la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo è il blu, colore con cui in tutto il mondo, il 2 aprile, vengono colorati i monumenti più importanti grazie a un gioco di luci.

Tra gli obiettivi dell’Onu c’è quello di eliminare le barriere di ogni tipo, che impediscono alle persone autistiche un accesso democratico allavita civile.

A settembre 2018 il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha lanciato una nuova strategia sulle nuove tecnologie, che mira a definire come il sistema Onu supporterà l’uso di questi mezzi per accelerare il raggiungimento degli obiettivi della 2030 Sustainable Development Agenda e l’allineamento con i valori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Eventi e iniziative in Italia

In linea con le attività delle Nazioni Unite, anche in Italia saranno tante le piazze e i monumenti che, da nord a sud, si illumineranno di blu o avranno un segno di questo colore. Tanti volontari saranno per le strade, pronti a raccontare il quotidiano di chi convive con l’autismo e delle loro famiglie.

Dall’1 al 14 aprile in Italia torna poi #sfidAutismo19, le iniziative organizzate dalla Fondazione Italiana Autismo per sostenere la ricerca scientifica e l’inclusione delle persone con autismo e delle loro famiglie.

La quarta edizione della campagna prevede la possibilità di fare donazioni tramite sms o chiamate fisse. I fondi raccolti saranno destinati a progetti di ricerca rivolti all’istruzione, alla formazione degli operatori della scuola, della sanità e dei servizi sociali, oltre che alla ricerca in campo biomedico e pedagogico.

Articoli correlati

Back to top button