Gossip

Giulia De Lellis insegnante alla Bocconi: “Per fare l’influencer serve una cosa fondamentale”

Giulia De Lellis insegnante alla Bocconi: “Per fare l’influencer serve una cosa fondamentale”. Al Corriere della Sera Milano l’influencer si racconta e fa il punto sulla prossima esperienza. Intanto, la prestigiosa università milanese ha invitato l’influencer e imprenditrice 28enne a raccontarsi al master in Fashion, experience & design management. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Giulia De Lellis insegnante alla Bocconi

Fare l’influencer non è una cosa che puoi fare dalla sera alla mattina. Il senso delle parole di Giulia De Lellis è tutto qui: “Serve preparazione” e nel raccontare la nascita della sua azienda dice:

“Facevo la commessa in un negozio di abbigliamento a Pomezia: 1.200 euro al mese. Quando sono arrivati i primi contratti grazie ai social quasi mi vergognavo: con un pacchetto di post potevo andare oltre quanto prendevo stando in negozio un mese intero. Ho cominciato a mettere da parte i risparmi, pensavo: ho questa fortuna, voglio usarla per creare qualcosa di mio. Alla fine è nata Audrer“.

In merito al fare l’influencer non basta fare dei semplici video e truccarsi per guadagnare, infatti in merito Giulia De Lellis replica: “Dico che ci sarebbero milioni di influencer tutti di successo. Invece no: chissà come mai. Servono preparazione, fantasia, un pizzico di fortuna. Io ho un mio modo di comunicare: diretto, schietto. Non è che faccio un post e guadagno: penso ai claim, al set, decido come fare le foto, la musica. I dettagli fanno parecchio

Il pensiero dell’influencer su Chiara Ferragni

C’è anche un passaggio su Chiara Ferragni. Per Giulia De Lellis serviva più attenzione: “Se sei così grande, così in alto, serve altrettanta attenzione per gestire la cosa. Chiara Ferragni è una bravissima imprenditrice, un’ottima mamma: spero che tutto finisca per il meglio“.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio