CronacaPolitica

Governo Draghi: fiducia alla Camera con 535 sì, 56 no e 5 astenuti

Nella sua replica il premier ha parlato di semplifcazione, lotta alla corruzione, giusta durata dei processi, sport e turismo

Con 535 , 56 no e 5 astenuti Mario Draghi ottiene la fiducia anche alla Camera dei Deputati, dopo averla ottenuta ieri in Senato (262 sì).  Il premier si posiziona così al terzo posto per voti favorevoli al suo governo, dopo Monti e il governo Andreotti IV.

Il governo Draghi incassa la fiducia alla Camera

Come al Senato, anche alla Camera la nuova maggioranza ha presentato una mozione unica sulla fiducia al governo Draghi. Il testo ricalca quello – già stringatissimo – di palazzo Madama, per dire che la Camera ascoltate le comunicazioni del presidente del Consiglio esprime la fiducia al governo.

La replica di Draghi alla Camera

Strappa diversi applausi alla Camera la breve replica (13 minuti) del premier Mario Draghi, che punta su semplificazione “che avrebbe un ruolo anticorruttivo” e su legalità e sicurezza che “sono la base per attrarre investimenti“. “La corruzione è disincentivante sul piano economico per gli effetti depressivi sulla competitività e la concorrenza – osserva il presidente del Consiglio -. Per quanto riguarda gli appalti pubblici, centrale è il ruolo del’Anac“.

Draghi assicura che “l’impegno del governo è totale sulla tutela del Made in Italy e della concorrenza sleale per le Pmi, per le quali l’esecutivo intende sostenere l’internazionalizzazione e potenziare il credito d’imposta. Il governo – dice ancora Draghi si impegna a migliorare la giustizia civile e penale e sulla necessità di un processo giusto e di durata ragionevole in linea con la durata degli altri Paesi europei“. Draghi spiega quindi che non sarà trascurata “la condizione di tutti coloro che lavorano e vivono nelle carceri, spesso sovraffollate, esposte a rischio e paura del contagio e particolarmente colpite dalla funzione necessarie a contrastare la diffusione del virus“.

Cortina e lo sport 

“Se c’è un settore che riparte sicuramente è il turismo, siamo l’Italia, quindi merita sostegno”, dice poi Draghi ricordando anche i “Giochi olimpici di Milano e Cortina 2026” che saranno “un’occasione di sviluppo per infrastrutture, turismo, innovazione tecnologia, ricerca e sostenibilità ambientale“. “Il fatto che non abbia detto nulla ieri” sullo sport “non significa che non sia meno importante – aggiunge il premier.

È un mondo profondamente radicato nella nostra società e nell’immaginario collettivo, fortemente colpito dalla pandemia. Questo governo si impegna a preservare e sostenere sistema il sportivo italiano tenendo conto della sua peculiare struttura e dei molteplici aspetti che lo caratterizzano, non solo in relazione all’impatto economico, agli investimenti e ai posti di lavoro ma anche per il suo straordinario valore sociale, educativo, formativo, salutistico“. Spero condividiate questo sguardo costantemente rivolto al futuro, che confido ispiri lo sforzo comune verso il superamento di questa emergenza sanitaria e della crisi economica. E che certamente caratterizzerà, nelle mie ambizioni, l’azione di questo governo“.

Fratelli d’Italia conferma il no alla fiducia

Fratelli d’Italia è l’unica forza di opposizione al governo Draghi ed è normale che coloro che si ritengano incompatibili con il Pd, il M5S e il partito di Renzi scelgano il nostro movimento come loro casa naturale. Benvenuto al deputato Gianluca Vinci che da oggi entra a far parte del nostro gruppo parlamentare Insieme lavoreremo per tutelare gli italiani e dare loro quelle risposte che un governo, in continuità con il Conte 2 e fortemente sbilanciato a sinistra, non riuscirà a dare”. Lo afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Articoli correlati

Back to top button