CronacaPolitica

Fornero nuova consulente del governo. Prima mossa: rinviare i pensionamenti

Governo, Elsa Fornero consulente di Draghi: farà parte del Dipe con Mauro Magatti, Silvia Scozzese, Anna Maria Tarantola, Giuseppe De Rita

Elsa Fornero sarà consulente del Governo. Il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica, su delega di Mario Draghi, ha istituito il Consiglio d`indirizzo per l’attività programmatica in materia di coordinamento della politica economica. Una task force di consulenti economici che riferiranno direttamente al (Dipe). Tra i nomi degli esperti che gratuitamente daranno il loro contributo ci sono Mauro Magatti, Silvia Scozzese, Anna Maria Tarantola, Giuseppe De Rita ed appunto Elsa Fornero.

Governo, Elsa Fornero consulente di Draghi

Nel comunicato che è stato pubblicato sul sito del Dipe si legge che il “sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Bruno Tabacci in forza della delega ricevuta dal presidente Mario Draghi ha provveduto a istituire un Consiglio d’indirizzo che avrà il compito, a titolo gratuito, di orientare, potenziare e rendere efficiente l’attività programmatica in materia di coordinamento della politica economica presso il Dipe”. 

“Tale organismo – si legge ancora – sarà presieduto dallo stesso Tabacci con il coordinamento del capo del Dipe, professor Marco Leonardi. Sono stati dunque nominati e ne fanno parte: Antonio Calabrò, Patrizia De Luise, Giuseppe De Rita, Elsa Fornero, Giuseppe Guzzetti, Alessandra Lanza, Mauro Magatti, Alessandro Palanza, Alessandro Pajno, Monica Parrella, Paola Profeta, Silvia Scozzese, Alessandra Servidori, Anna Maria Tarantola, Mauro Zampini”. 

Il nodo pensioni

Si ritorna a parlare di riforma delle pensioni con una «visione selettiva» come la stessa accademica si è lasciata scappare. Ovvero sarà possibile aiutare i cittadini pensionandi che hanno reali problemi di salute, età avanzata o che svolgano lavori usuranti e, non ultimo, prolungare la voce Opzione donna.

Quanto invece a Quota 100 legge simbolo della Lega che, a ridosso del 2018 contro la legge Fornero aveva intessuto un’intera campagna elettorale supportata da valutazioni pessime sui risultati ottenuti per errori di metodo, sul numero degli esodati prodotti e sulle mancate garanzie, si procederà fino alla fine dell’anno ma con il fiato corto.

Cos’è e cosa fa fa il Dipe

Il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica è la struttura di supporto al presidente del consiglio in materia di coordinamento della politica economica e di programmazione degli investimenti pubblici di interesse nazionale nonché di coordinamento delle politiche finalizzate allo sviluppo economico dei territori e delle aree urbane.

In particolare cura l’istruttoria delle proposte provenienti dalle amministrazioni che richiedono i fondi Cipe e le delibere conseguenti all’approvazione dei lavori. Oltre a questo effettua un controllo e un coordinamento sugli investimenti pubblici. In vista dell’arrivo dei fondi Pnrr sarà dunque una struttura nevralgica per la gestione di quegli investimenti.

Articoli correlati

Back to top button