Cronaca

Via libera alla farina di grillo per pane e pasta: c’è l’ok dell’Unione Europea

Via libera in Europa all'immissione sul mercato di Acheta domesticus, il grillo domestico

Via libera al grillo domestico come cibo in Europa. Nelle scorse ore, infatti, l’Unione Europea ha autorizzato l’immissione sul mercato di Acheta domesticus, in polvere parzialmente sgrassata come nuovo alimento. È quanto prevede il Regolamento di esecuzione Ue 2023/5 della Commissione del 3 gennaio 2023 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale comunitaria.

Europa, il grillo domestico diventa cibo: la novità

La Commissione aveva chiesto, l’8 luglio 2020, all’Autorità europea per la sicurezza alimentare di effettuare una valutazione in merito e il 23 marzo 2022 l’Efsa ha adottato un parere scientifico sulla sicurezza della polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus intero quale nuovo alimento.

Per un periodo di cinque anni, a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente regolamento, 24 gennaio 2023, viene poi precisato nel Regolamento pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Ue, solo la società Cricket One Co. Ltd è autorizzata a immettere sul mercato dell’Unione il nuovo alimento a base di polvere parzialmente sgrassata di grillo domestico, salvo nel caso in cui un richiedente successivo ottenga un’autorizzazione per tale nuovo alimento.

Articoli correlati

Back to top button