Cronaca

Grosseto, frontale tra due auto: morti due militari dell’Aeronautica

Due militari dell’Aeronautica sono morti in seguito ad un incidente avvenuto poco prima delle 8 di questa mattina, 5 giugno, sulla strada del Pollino a Grosseto. Qui per cause d’accertare due automobili delle forze armate si sono scontrate frontalmente. Nel sinistro sono rimasti feriti anche altri quattro militari.

Grosseto, incidente tra auto: morti due militari dell’Aeronautica

In base alle prime informazioni emerse le vetture che si sono scontrate frontalmente sono entrambe delle forze armate. Tutti gli uomini coinvolti nell’incidente facevano parte di un gruppo arrivato a Grosseto dalla base di Gioia del Colle per un’esercitazione.

A perdere la vita un sottufficiale e un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare. Altri quattro militari sono rimasti gravemente ferite e vista la gravità delle condizioni delle persone coinvolte sono stati attivati gli elisoccorso Pegaso 1 e Pegaso 2.

Il ministro della Difesa, Guido Crosetto, attraverso una nota ha manifestato il suo cordoglio per le famiglie delle vittime. “A nome mio e di tutta la famiglia della Difesa – ha detto Crosetto -, esprimo con il cuore spezzato il più sentito cordoglio ai familiari del tenente Riccardo Latino e del 1° maresciallo Francesco Antonio Guglielmucci tragicamente scomparsi oggi in un incidente stradale”.

La dinamica

Una prima ricostruzione di quanto successo è stata fornita dai Vigili del Fuoco intervenuti sul posto. Le due autovetture si sono scontrate frontalmente sulla Strada provinciale 80 del Pollino, alle porte della città. Il sinistro ha causato il decesso dei conducenti delle due vetture e il ferimento di 4 persone di cui due incastrate, per cui si è reso necessario l’intervento delle squadre Vigili del Fuoco per la loro estricazione e la successiva consegna al personale sanitario per gli interventi urgenti del caso.

Il traffico è stato bloccato e regolato dal personale della polizia municipale di Grosseto. Il personale sanitario sul posto ha provveduto a trasportare con elisoccorso Pegaso, negli ospedali di Grosseto e Siena, i feriti più gravi.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio