Guerra

Guerra Russia-Ucraina, 72° giorno di conflitto | TUTTE LE NOTIZIE IN DIRETTA

Settantaduesima notte di paura e combattimenti in Ucraina

Guerra tra Russia Ucraina, tutte le ultimissime notizie degli ultimi minuti di oggi, venerdì 6 maggio. Allo stremo i combattenti asserragliati nell’acciaieria. “Mariupol è un inferno” dice Zelensky. Un morto nei raid a Kharkiv. “La Russia ha mentito al Consiglio di Sicurezza dell’Onu”: l’accusa di Washington, che si offre come scudo a Svezia e Finlandia fino all’adesione nella Nato. Oltre 12 miliardi di dollari gli aiuti all’Ucraina da inizio guerra. L’Italia aumenta i fondi per i profughi. “Putin la pagherà” dice la Von Der Leyen.


COSA È SUCCESSO IERI


Guerra Russia Ucraina, le ultimissime notizie di oggi 6 maggio: la diretta 

“Non ci sono segnali che la guerra della Russia contro l’Ucraina si stia attenuando”, ha detto l’ambasciatrice americana all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza. Per il presidente Putin Mosca è pronta a garantire l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal ma solo se i militari all’interno si arrendono. L’Onu annuncia che un suo convoglio dovrebbe arrivare oggi alla fabbrica per evacuare i civili. La zona di guerra di Mariupol è un “inferno”, dicono il segretario generale Onu, Antonio Guterres, e il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

Cancellata la parata russa a Donetsk e Lugansk per la festa della Vittoria del 9 maggio. Mosca annuncia un’esercitazione con missili capaci di trasportare testate nucleari nell’enclave di Kaliningrad, tra Polonia e Lituania. Gli Usa avrebbero fornito informazioni di intelligence che hanno aiutato Kiev a colpire l’incrociatore russo Moskva, affondato il 14 aprile. Draghi annuncia che l’Italia ha aumentato a più di 800 milioni i fondi per sostenere i profughi ucraini.

Minsk: “Inammissibile uso delle armi nucleari”

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha detto di considerare inammissibile l’uso di armi nucleari, anche in caso di conflitto militare prolungato in Ucraina. Lo riferisce la Belt news agency bielorussa citata dalla Tass.

Usa a Onu: “La Russia ha mentito al Consiglio”

“Mosca ha mentito ripetutamente a questo Consiglio con una sfrenata serie di teorie del complotto e disinformazione, ogni falsità più ridicola dell’altra”. Lo ha detto l’ambasciatrice americana all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza. “Non ci sono segnali che la guerra della Russia contro l’Ucraina si stia attenuando”. “La Russia ha violato la Carta delle Nazioni Unite, ha ignorato i nostri appelli globali e unificati per porre fine a questa guerra”, ha continuato l’inviata americana.

Incrociatore russo affondato, “da Usa informazioni a Kiev per colpirlo”

Informazioni d’intelligence fornite dagli Usa avrebbero aiutato l’Ucraina a colpire l’incrociatore russo Moskva, affondato a metà aprile, presumibilmente con missili anti-nave ucraini anche se la Russia ha parlato di un incendio a bordo. Ma il governo Usa non era a conoscenza dei piani dell’Ucraina. Lo rivelano i media americani, lo scrivono il Washington Post e il New York Times citando fonti anonime a conoscenza della questione. Secondo Nbc News, su richiesta delle forze di Kiev, gli americani hanno confermato che una nave nel Mar Nero segnalata dagli ucraini era l’incrociatore Moskva e hanno contribuito confermarne la posizione. Stando a una fonte Usa citata dal Post, nonostante il passaggio di informazioni di intelligence sul Moskva, gli Stati Uniti “non erano a conoscenza” della decisione dell’Ucraina di colpirlo.

Zelensky: “Da inizio guerra più di 2.000 missili russi contro di noi”

Nella guerra contro l’Ucraina le forze russe hanno usato 2.014 missili contro diversi obiettivi. E dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina sono stati registrati 2.682 attacchi aerei. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un intervento nelle scorse ore. “Ognuna di queste operazioni significa la morte della nostra gente, la distruzione delle nostre infrastrutture”, ha incalzato, denunciando gravi danni per le strutture sanitarie del Paese. “Ad oggi – ha affermato – le truppe russe ne hanno distrutte o danneggiate quasi 400”.

Bush parla con Zelensky: “Churchill dei nostri tempi”

Volodymyr Zelensky ha avuto nelle scorse ore un colloquio con l’ex presidente americano George W. Bush, un “esempio di leader forte”, che il presidente ucraino ha invitato nel suo Paese. Zelensky, secondo quando reso noto dalla presidenza di Kiev dopo la videochiamata, ha “ringraziato gli Stati Uniti, gli americani” affermando di aver “visto come ci considerano sui social, scendono in strada, sostengono l’Ucraina con le bandiere”. Per il presidente ucraino, “gli americani sono persone sincere, di mentalità aperta”. “Abbiamo valori comuni”, ha detto.

Kiev, “sale a 223 il numero dei bambini uccisi”

E’ salito a 223 il numero dei bambini ucraini rimasti uccisi dall’inizio dell’invasione russa. Lo rende noto l’ufficio del procuratore generale ucraino, citato da Ukrinform. Secondo i dati ufficiali, i bambini feriti sono 408. La maggior parte delle vittime è stata registrata nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv, Chernihiv.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio