Cronaca

Punto dalle vespe, è morto l’ex portiere Gunther Mair

L’ex portiere Gunther Mair è morto a causa delle punture di alcune vespe. L’uomo è deceduto all’ospedale Santa Chiara di Trento dove era ricoverato da venerdì 7 agosto a causa di uno shock anafilattico rivelatosi fatale.

Gunther Mair morto dopo le punture di alcune vespe

L’ex portiere, che in carriera ha giocato anche in Campania difendendo i pali della Salernitana, era stato punto da alcune vespe nel corso di una passeggiata con la famiglia nei boschi sull’Altipiano di Pinè. L’uomo aveva messo casualmente il piede su un nido di vespe e così è arrivata la reazione degli insetti che l’avevano punto. Le condizioni di Mair erano subito peggiorate, colpito da un arresto cardiocircolatorio.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button