Tv e Spettacoli

House of the Dragon, che malattia ha re Viserys?

Dal 19 agosto su Sky e Now

House of the Dragon, scopriamo quale malattia ha re Viserys. La tanto ricercata serie, in Italia dal 22 agosto 2022. E’ ovvio che sia molto attesa, anche perché Il Trono di Spade ha avuto un grande impatto mondiale, raggiungendo veramente grandi risultati in termini di ascolti.

House of the Dragon, quale malattia ha re Viserys?

Mentre è seduto sul Trono di Spade Viserys si taglia il mignolo della mano sinistra con una lama del Trono. Questo accade dopo che Viserys annuncia al fratello Daemon, il quale sarebbe stato il legittimo erede al trono se Viserys non avesse deciso di rompere con la tradizione incoronando sua figlia, una donna, che la sua scelta era ricaduta su Rhaenyra. Secondo una credenza popolare a Westeros, quando un sovrano finiva per tagliarsi sul suo stesso scranno, era un segnale che i suoi giorni come regnante stavano giungendo alla fine. Facciamo un salto in avanti. Aerys II, il padre di Daenerys era chiamato con l’inclemente soprannome di Re Crosta, dovuto alla quantità innumerevole di volte in cui si era tagliato sulle lame del Trono di Spade.

La condizione di Viserys peggiora di molto negli episodi successivi, quando il Gran Maestro Mellos cerca di limitare il progredire molto aggressivo della malattia con l’aiuto di larve che dovrebbero mangiare il tessuto necrotico. Alla fine, Viserys finisce per perdere due dita, l’anulare e il mignolo precisamente, della mano sinistra a causa di questa misteriosa patologia. Secondo alcuni si potrebbe trattare di fascite necrotizzante, ossia di “una forma particolare e rara di infezione degli strati profondi della pelle e dei tessuti sottocutanei, che si espande rapidamente attraverso la componente molle del tessuto connettivo che permea il corpo umano”, una malattia realmente esistente.

Che cos’è il morbo grigio?

Si dice che la malattia tragga origini da una maledizione di Madre Rhoyne, una divinità di Essos, e più precisamente dal Principe Garin il Grande. Questo Lord, nemico dei Valyriani, si pose al comando dell’esercito Rhoyniano cercando di combattere i Valyriani ribelli secoli prima degli eventi narrati nella serie e nei libri, Nonostante si sia aggiudicato qualche vittoria, alla fine venne catturato e costretto a guardare la sua gente venir uccisa, seviziata e stuprata.

Fu allora che invoco la divinità e quest’ultima, adirata, maledì il fiume Rhoyne, infettando gran parte dei Valyriani,  causandone la scomparsa. Il Morbo circola, da allora, sia a Westeros che a Essos, e chi ne viene contagiato viene praticamente dato per spacciato, o quasi. La malattia si manifesta con un indurimento della pelle alle estremità, si diffonde poi lentamente in tutto il corpo, irrigidendo i tessuti interni e impedendo le normali attività vitali, fino al sopraggiungere della morte. Insomma, il re potrebbe avere anche questa malattia che abbiamo ampiamente visto ne Il trono di spade.

Articoli correlati

Back to top button