Cronaca

Inferno di fuoco in Sardegna, cane pastore non scappa per difendere le pecore: ustionato

La Sardegna è in ginocchio dopo gli incendi che stanno devastando le campagne. Un cane pastore è rimasto ustionato per difendere le pecore

La Sardegna è in ginocchio dopo gli incendi che stanno devastando le campagne e i terreni. Gli incendi nell’Oristanese hanno visto vittime moltissimi animali. Altri, invece, come un cane da pastore recuperato a Tresnuraghes, al confine con la regione storico-geografica del Montiferru, sono stati più fortunati: sarebbe rimasto fermo davanti al muretto per difendere le sue pecore.

Incendi in Sardegna, cane ustionato per difendere le pecore

L’animale è ferito con ustioni alle zampe, ai polpastrelli e al muso. I veterinari della clinica veterinaria Duemari di Oristano, dove è ricoverato, non sanno ancora se riuscirà a sopravvivere. “L’incendio ha bruciato 50000 ettari . Animali e alberi millenari bruciati . Ci stiamo predisponendo a ricoverare i primi due ustionati da Cuglieri . Altri ne arriveranno . Saranno giornate dure . Siamo pronti a collaborare con tutti i colleghi che possano dare disponibilità al primo soccorso e che abbiano animali ustionati da riferirci e offrire insieme alla Effetto Palla Onlus assistenza a tutti coloro che ne abbiano bisogno . Siamo nei guai : tutti per uno e uno per tutti . Dateci una mano !”, è l’appello lanciato sui social dalla clinica. 

 

Articoli correlati

Back to top button