Cronaca

Incidenti stradali: il pedone è responsabile se attraversa mentre parla al telefono

Incidenti stradali: il pedone è responsabile se attraversa mentre parla al telefono: la sentenza del Tribunale di Trieste che fa discutere.

Incidenti stradali: il pedone è responsabile all’80% se usa il telefono mentre attraversa

Il pedone investito perché distratto dal cellulare è responsabile per l’80% del suo investimento. Queste le conclusioni del Tribunale di Trieste nella sentenza n. 380/2019,che si è pronunciato su un sinistro stradale.

Un ostacolo inevitabile

Per il Tribunale infatti se un pedone attraversa la strada mentre parla al telefono, senza rispettare le normali regole della prudenza, rappresenta un ostacolo talmente improvviso per il conducente, che non può pretendersi che riesca ad evitarlo.

La vicenda

La vittima narra che una mattina si trovava sul marciapiede in corrispondenza di una fermata dell’autobus, il mezzo si era fermato poco distante, e la persona aveva dovuto percorrere un breve tratto per raggiungerlo.

Nell’avvicinarsi, la vittima era scesa dal marciapiede, ed era stato a quel punto che era stata urtata da una vettura in transito, che tentava di superare l’autobus.

La precisazione

Il pedone investito ha ragione, ma con le dovute eccezioni: se attraversa la strada di corsa, sia pure sulle apposite strisce pedonali, immettendosi nel flusso dei veicoli, può costituire un ostacolo inevitabile che diventa l’unico motivo, a volte, dell’investimento.

Nel caso specifico di Trieste, la persona si era avvicinata all’autobus di corsa, lasciando il marciapiede, e continuando a parlare al cellulare senza guardardi attorno per capire se stesser arrivando altri veicoli.

 

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio