Cronaca

Morte Maradona, nove indagati. I pm: gli hanno fornito droga e alcol, è stato plagiato

I nomi dei nove indagati per la morte di Diego Armando Maradona | I legali sono stati denunciati insieme ad altre sette persone

Altri nove indagati per la morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre del 2020. Nove persone (inizialmente erano sette) sono finite nel mirino degli inquirenti tra cui gli avvocati del Pibe de Oro, Morla e Stinfale.

Morte Maradona, nove indagati

I legali sono stati denunciati insieme ad altre sette persone e sono accusati di aver fornito droga all’ asso argentino e di averlo “plagiato” per ottenere un ritorno economico. Le nove persone hanno ricevuto un avviso di garanzia e sono state convocate per essere interrogate al Tribunale di La Plata che indaga sulla presunta appropriazione dei beni di Diego Armando Maradona.

I nomi degli indagati

Nello specifico, gli indagati sono accusati di aver «fornito alcol, droghe e marijuana» al calciatore, per appropriarsi dei suoi beni e marchi al fine di ottenere un profitto economico. Oltre a Morla e Stinfale, dovranno comparire per una deposizione Christian Maximiliano Pomargo (cognato di Morla e assistente personale di Maradona), Vanesa Patricia Morla (sorella dell’avvocato), Maximiliano Trimarchi (autista di Maradona), Sergio Garmendia (segretario di Maradona), Carlos Orlando “Charly” Ibáñez (assistente personale di Maradona), Stefano Ceci (imprenditore italiano) e Sandra Iampolsky.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Articoli correlati

Back to top button