CronacaScienza e Tecnologia

Instagram down, oggi l’app del social network non funziona | COSA SUCCEDE

Instagram down, perché oggi non funziona: cosa succede all'app del social network delle foto. Segnalazioni in tutta Italia

Perché oggi Instagram non funziona? Un vero e proprio Instagram down è stato registrato nella mattinata di oggi, venerdì 14 maggio, da migliaia di utenti che stanno riscontrando problemi sia nell’accedere all’app del socia network che alla versione desktop.


INSTAGRAM DOWN, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA


Instagram down, perché oggi non funziona: cosa succede

Sugli altri social network, in particolar modo Twitter, è partita la furia degli utenti che stanno segnalando l’Instagram down di oggi. Migliaia di utenti non riescono ad aggiornare il feed, altri non riescono a vedere e a caricare le foto, stesso problema per le stories. Un mal funzionamento che riguarda l’Italia ma anche molti altri paesi europei.


Dunque sono migliaia le segnalazioni di Instagram down, registrate a partire dalla mattinata di venerdì 14 maggio. I maggiori problemi riguardano l’accesso all’app, sia per quanto concerne la versione mobile che quella desktop, ovvero da pc.

Perché Instagram non funziona

Ad ora Instagram non ha ancora fornito motivazioni ufficiali in merito al mal funzionamento dell’app nella giornata di oggi, venerdì 14 maggio. Negli ultimi mesi è accaduto già diverse volte, con mal funzionamenti che hanno riguardato anche altre app del gruppo Facebook, tra cui anche WhatsApp.

Cos’è Instagram, le origini e la storia

nstagram è un servizio di rete sociale statunitense che permette agli utenti di scattare foto, applicarvi filtri e condividerle via Internet. Nel 2012 Facebook l’ha acquistata per un miliardo di dollari. L’applicazione web, sviluppata da Kevin Systrom e Mike Krieger, è stata lanciata il 6 ottobre 2010 inizialmente disponibile solo su iOS poi divenuta compatibile con qualsiasi iPhone, iPad o iPod touch avente iOS 3.1.2 o superiore. Dal 3 aprile 2012 è disponibile anche per i dispositivi che supportano Android, dalla versione 2.2 o superiore. Il 21 novembre 2013 è stata pubblicata la versione per Windows Phone. Il 28 aprile 2016 è stata pubblicata la versione per Windows 10 Mobile. Ad ottobre 2016 è stata pubblicata l’App anche per tablet PC Windows 10.

Instagram era originariamente distinta per consentire solo immagini in formato 1:1 per la larghezza di visualizzazione dell’iPhone al momento. Queste restrizioni sono state allentate nel 2015, con un aumento a 1080 pixel. Il servizio ha anche aggiunto funzionalità di messaggistica, la possibilità di includere più immagini o video in un singolo post, nonché “Storie”, simili al suo principale concorrente Snapchat, che consente agli utenti di pubblicare foto e video su un feed sequenziale, con ogni post accessibile da altri per 24 ore. Al gennaio 2019, la funzione Storie viene utilizzata quotidianamente da 500 milioni di utenti.


instagram-down-non-funziona-oggi-14-maggio-cosa-succede-perche


Dopo il suo lancio nel 2010, Instagram ha rapidamente guadagnato popolarità, con un milione di utenti registrati in due mesi, 10 milioni in un anno e 1 miliardo a maggio 2019. Nell’aprile 2012, Facebook ha acquisito il servizio per circa 1 miliardo di dollari. Ad ottobre 2015, erano state caricate oltre 40 miliardi di foto. Sebbene elogiato per la sua influenza, Instagram è stato oggetto di critiche, in particolare per cambiamenti di politica e interfaccia utente, accuse di censura e contenuti illegali o impropri caricati dagli utenti.

A maggio 2021, la persona più seguita è il calciatore Cristiano Ronaldo con oltre 280 milioni di follower e la donna più seguita è la cantante Ariana Grande con 232 milioni di follower. Al 14 gennaio 2019, la foto con più “mi piace” su Instagram è una foto di un uovo, pubblicata dall’utente @world_record_egg, creata con l’unico scopo di superare il precedente record di 18 milioni su un post di Kylie Jenner. L’immagine ha superato i 55 milioni di “mi piace”.

Articoli correlati

Back to top button