Curiosità

È iniziato l’inverno meteorologico: la differenza con quello astronomico

Oggi inizia l'inverno meteorologico: la differenza con quello astronomico. L'inizio dell'inverno è collocato indicativamente al 22 dicembre

Inizia oggi, mercoledì 1 dicembre, l’inverno meteorologico. L’inverno astronomico invece scatterà il giorno del Solstizio, il 21 dicembre alle 16,58, ovvero quando il Sole si troverà alla sua massima distanza al di sotto dell’equatore celeste e sarà minimo l’arco apparente da sudest a sudovest.

A partire da quel giorno, il sole comincerà a risalire verso l’equatore e le giornate inizieranno lentamente ad allungarsi fino all’apice di questo fenomeno che sarà segnato dal solstizio d’estate a giugno.

Inverno meteorologico: perché inizia oggi e differenze con quello astronomico

L’inizio dell’inverno è collocato indicativamente al 22 dicembre, quando ha luogo il solstizio. Esso, che coincide con l’ingresso del Sole nel segno del Capricorno[6], risulta nell’emisfero boreale il giorno con il dì più breve e la notte più lunga.

In seguito, le ore di luce acquistano progressivamente maggior lunghezza. Altri elementi ricorrenti della stagione invernale sono il freddo e il gelo, sovente accompagnati dalla neve. La stagione si conclude attorno al 21 marzo, quando il Sole esce dal segno dei Pesci e si verifica l’equinozio primaverile. Nell’emisfero australe, l’inverno corrisponde esattamente allo stesso periodo, essendo determinato dalla posizione della Terra nella sua orbita intorno al Sole, solo che in tale emisfero l’inverno è la stagione calda. A livello meteorologico, è definito “inverno” il periodo che intercorre dal 1º dicembre al 28 febbraio.

Il cielo di dicembre, cosa cambia

A dicembre il cielo presenta tante novità: innanzitutto tornano protagoniste le grandi costellazioni invernali: a sudovest si avviano al tramonto Capricorno, Acquario e Pesci, sostituite a sudest da Orione, Gemelli e Toro. A occidente il grande quadrilatero di Pegaso, Andromeda, Perseo, l’Ariete, a oriente Cancro e Leone. A Nord, vicino all’Orsa Minore, si può ammirare Cassiopea, Cefeo e l’Orsa Maggiore.

Lo sciame meteorico più atteso è quello delle Geminidi. Il periodo di migliore visibilità va dal 10 al 15 e il picco quest’anno sarà nelle notti 12/13 e 13/14.

Articoli correlati

Back to top button