Cronaca

L’Isis rivendica gli attentati del giorno di Pasqua in Sri Lanka

L’Isis rivendica gli attentati del giorno di Pasqua in Sri Lanka. Col passare delle ore continua a salire il bilancio delle vittime. Sono almeno 321 le persone che hanno perso la vita a causa delle esplosioni.

L’Isis rivendica gli attentati in Sri Lanka

A 48 ore di distanza dalla strage, arriva la rivendicazione dell’Isis che reclama la responsabilità degli attentati che il giorno di Pasqua hanno colpito lo Sri Lanka. Il bilancio dei morti è di 321 persone, ma il bilancio continua a salire. Secondo le stime dell’Unicef, hanno perso la vita 45 bambini. Il primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesinghe ha avvertito che sono possibili nuovi attacchi perché agli inquirenti risulta che ci siano altro esplosivo e altri terroristi ancora in giro per il Paese.

Il premier ha confermato poi che ci potrebbero essere “alcuni legami” tra gli attentatori e l‘Isis. Il governo, inoltre, afferma che gli attacchi potrebbero essere una risposta del fondamentalismo islamico agli attacchi di Christchurch avvenuti in Nuova Zelanda nello scorso mese di marzo.

Articoli correlati

Back to top button