Almanacco

Il 17 febbraio 1965 nasceva Leonardo Pieraccioni, ecco la vita e la carriera

Per i suoi 56 anni ripercorriamo i passi di questo artista eclettico che esordisce come cabarettista e conduttore, per poi diventare attore, regista, sceneggiatore, scrittore, cantautore

Leonardo Pieraccioni è nato il 17 febbraio del 1965 a Firenze. Per i suoi 56 anni ripercorriamo i passi di questo artista eclettico che esordisce come cabarettista e conduttore, per poi diventare attore, regista, sceneggiatore, scrittore, cantautore.

Leonardo Pieraccioni: vita ed esordio

Per due anni frequenta l’istituto per perito aziendale, già nel 1981, all’età di sedici anni, prende parte alla trasmissione Un ciak per artisti domani, dove incontrerà un esordiente Carlo Conti.

Dopo l’esperienza in una caserma di carabinieri poco lontana da casa, costituisce insieme allo stesso Conti e a Giorgio Panariello il trio comico: Fratelli d’Italia, riscuotendo subito un gran successo nei teatri della Toscana. Nel 1986 inizia, sempre con Conti, a condurre il varietà comico Succo d’arancia, mandato in onda su una rete locale.

Nel 1988 Leonardo Pieraccioni debutta in Rai con “Il piacere dell’estate“, presentato da Marta Flavi e Tony Binarelli, in onda su Raidue, segue il programma radiofonicoVia Asiago Tenda“.

Nel 1989 continua la collaborazione con Conti e Panariello in Vernice fresca”, realizza “Animali di città”, un Lp in cui canta in coppia con Carlo Conti e il 45 giri “Ahi, ahi, ahi (I figliol di troia ‘e ‘un moian mai)” e  approda nel cast di Deejay Television con lo pseudonimo Zeba, programma dedicato ai videoclip musicali in onda su italia 1; vi resterà fino alla chiusura nel 1990.

Leonardo Pieraccioni: la carriera e il cinema

Tra cabaret e serate, nel 1990 arriva a farsi conoscere dal grande pubblico con il suo spettacolo teatrale: Leonardo Pieraccioni Show.

L’anno seguente, esordisce anche nel cinema con il film  Zitti e mosca di Alessandro Benvenuti, e partecipa al programma Fantastico 12 presentato da Johnny Dorelli e Raffaella Carrà; Leonardo arriverà al secondo posto nella classifica finale dei nuovi talenti.

Nel 1992 Pieraccioni registra un altro Lp, intitolato “Il tempo è un pesce che vola“, insieme con Gianluca Sibaldi; inoltre, è ospite fisso di Europop, programma dedicato ai giovani in onda su Raidue.

Nel 1993 lo troviamo al cinema nel film Bonus Malus di Vito Zagarrio mentre nel ’94 sarà in un altro film Miracolo italiano diretto da Enrico Oldoini, una commedia nella quale recita al fianco di Anna Falchi.

I successi ottenuti nell’attività teatrali come Villaggio vacanze Pieraccioni e Fratelli d’Italia convincono Pieraccioni a debuttare come regista cinematografico.

Così, nel 1995, esce il suo primo film I laureati, una commedia con Rocco Papaleo, Maria Grazia Cucinotta e Massimo Ceccherini.

Forte del riscontro positivo della critica e del pubblico, ritorna sul grande schermo l’anno successivo come sceneggiatore, regista e interprete de “Il ciclone“, con Natalia Estrada, Alessandro Haber e ancora Ceccherini (che diventerà un fedele compagno di avventura di Leonardo).


leonardopieraccioni-vita-carriera-curiosita


“Il ciclone” sbanca il botteghino, guadagnando più di settanta miliardi di lire: e così Leonardo prosegue sulla scia con “Fuochi d’artificio“, film del che al box-office supera nuovamente i settanta miliardi di incassi.

Nel 1998 Leonardo è attore e sceneggiatore de Il mio west,  insieme ad Alessia Marcuzzi nel film diretto da Giovanni Veronesi. Nello stesso anno, si cimenta anche con la scrittura di un libro “Trent’anni, alta, mora“, una raccolta di storie con una comicità amara e malinconica, differente da quella vista finora nelle sue pellicole.

Tra il 1999 e il 2001 Pieraccioni dirige “Il pesce innamorato” e “Il principe e il pirata“, senza però ottenere i risultati commerciali delle pellicole precedenti.

Nel 2002  pubblica un nuovo libro, Tre mucche in cucina mentre nel 2003, oltre al suo terzo libro, A un passo dal cuore, ritorna alla ribalta con il film Il paradiso all’improvviso, Pieraccioni si affida questa volta alla comica di Zelig, Anna Maria Barbera.

Dopo avere diretto e interpretato nel 2005 Ti amo in tutte le lingue del mondo, insieme con il cantante Francesco Guccini (del quale è un grande fan) e gli amici Massimo Ceccherini e Giorgio Panariello, l’anno successivo è ospite del Festival di Sanremo, presentato proprio dallo stesso Panariello.

A dicembre del 2009 il regista toscano propone Io & Marilyn, in cui si immagina al fianco di una nuova e strana Marilyn Monroe.

Nel 2011 Pieraccioni dirige e interpreta la commedia Finalmente la felicità. Nel 2013, come sempre a distanza di due anni dall’ultimo film, torna al cinema con Un fantastico via vai, con Panariello, Ceccherini e Serena Autieri.

Nello stesso periodo Pieraccioni ritrova Carlo Conti a Tale e quale Show, insieme a lui e a Gabriele Cirilli si esibiranno in un’imitazione dei Tre Tenori.

Curiosità

Nel 2007 torna sul grande schermo con Una moglie bellissima, che vede nel cast Gabriel Garko, Guccini, Ceccherini e l’esordio come attrice di Laura Torrisi, ex concorrente del Grande Fratello.


leonardopieraccioni-vita-carriera-curiosita


Pieraccioni e la Torrisi, conosciutisi sul set, si innamorano e iniziano una relazione. Nel 2010, i due avranno una figlia Martina mente nel 2014, dopo una lunga relazione, i due decidono di separarsi.

Adesso il comico toscano è legato a Teresa Magni, una donna del tutto estranea al mondo dello spettacolo ma molto chiacchierata dai fans che hanno subito notato la somiglianza con la ex moglie dell’attore (Laura Torrisi).


leonardopieraccioni-vita-carriera-curiosita


 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio