Curiosità

Nel Villaggio Olimpico di Tokyo i letti “anti-sesso” | Il video di un atleta mostra la verità

La verità sui letti anti sesso alle Olimpiadi: cosa sono e come funzionano. Sono realizzati in cartone per evitare intimità tra atleti

Alle Olimpiadi spuntano i letti anti sesso. Una curiosità che arriva dal villaggio olimpico degli ultimi Giochi olimpici invernali a Pyeongchang. Nel corso delle Olimpiadi estive del 2016 a Rio de Janeiro l’organizzazione ha distribuito quasi mezzo milione di preservativi, circa 42 per atleta. Situazione diversa per Tokyo 2020: in questi giorni infatti si sta parlando dei letti anti sesso in seguito a dei video pubblicati sui social da alcuni atleti.


letti-anti-sesso-olimpiadi-come-sono-fatti


I letti anti sesso alle Olimpiadi: cosa sono e come funzionano

Le prime foto e i primi video sui 18mila letti in cartone, che avrebbero dovuto reggere solo il peso di un atleta per evitare intimità, sono diventati subito virali come riportato da Fanpage. Cosa c’è dietro questo clamore? Il motivo dichiarato dal Comitato organizzatore: l’obiettivo è quello impedire la condivisione, evitando i contatti e cercando di prevenire al massimo il rischio Covid.


IL VIDEO


La storia

Il fondista americano Paul Chelimo ha reso pubblica un’immagine di questi letti, in tutte le salse, e ha affermato: “I letti installati nel villaggio olimpico di Tokyo saranno realizzati in cartone, questo ha lo scopo di evitare l’intimità tra gli atleti. I letti saranno in grado di sopportare il peso di una sola persona per evitare situazioni al di là dello sport. Non vedo alcun problema per i fondisti, possiamo farlo anche in 4″.

Articoli correlati

Back to top button