Cronaca

Lockdown di Natale: liberi tutti fino al 21, poi i divieti: ecco le deroghe agli spostamenti

Da lunedì 21 dicembre sarà sempre possibile spostarsi tra Regioni se si è in grado di autocertificare lo spostamento con valide motivazioni

È iniziato l’ultimo weekend di libertà prima del 21 dicembre, data designata dall’ultimo Dpcm per bloccare gli spostamenti interregionali anche tra Regioni gialle valido fino al prossimo 6 gennaio. Ora il rischio di grande esodo di massa con migliaia di persone pronte a spostarsi da una regione all’altra è sempre più alto. Ma quali sono le deroghe per gli spostamenti?

Lockdown a Natale: tutte le deroghe agli spostamenti

Un rischio ben noto alle forze politiche tant’è che si è discusso a lungo negli ultimi giorni sulle misure da imporre durante le feste natalizie ed anche, in maniera specifica, sulla possibilità di intervenire proprio su questo fine settimana chiave, venuta meno per il protrarsi delle discussioni tra le diverse anime dell’esecutivo.

Un’Italia tutta gialla: solo l’Abruzzo in zona arancione

Inoltre c’è da considerare anche il fatto che con ogni probabilità oggi, venerdì 18 dicembre, il consueto appuntamento con il monitoraggio settimanale dei dati da parte dell’Iss suggerisca al ministero della Salute di riportare in zona gialla anche Campania, Toscana, Valle d’Aosta e provincia autonoma di Bolzano.

In pratica, a partire da domenica 20 dicembre, resterebbe arancione (con divieto di spostamenti tra Regioni) il solo Abruzzo. Un via libera che per questi territori appunto durerebbe circa 24 ore, proprio fino al prossimo lunedì.

Spostamenti tra regioni: le deroghe

Da lunedì 21 dicembre sarà sempre possibile spostarsi tra Regioni se si è in grado di autocertificare lo spostamento con valide motivazioni. Non solo le ormai “classiche” studio, lavoro e salute, tra le necessità considerate accettabili rientra tutta una serie di casistiche che vanno dal ricongiungersi con il proprio coniuge nella casa di dimora abituale (anche se non è la residenza designata) o, nel caso di genitori separati, raggiungere il figlio minorenne affidato all’ex coniuge (ovviamente tenendo conto degli impegni rispettivamente presi in fase di separazione).

Spostamenti in zona rossa

Motivazioni che, salvo sorprese, saranno valide anche durante i giorni da “zona rossa” che stanno per essere istituiti da Palazzo Chigi. Nonostante il divieto di spostamento interregionale e tra Comuni che verrà istituito, sia che si tratti di un periodo continuato dal 24 dicembre al 3 gennaio, sia che si preferisca la via dei periodi alternati (24-25-26-27 in zona rossa come 31-1-2-3), rientrare presso l’abitazione di residenza o domicilio sarà sempre consentito.

Divieto per le seconde case

A differenza ad esempio degli spostamenti verso le seconde case. Per raggiungere queste infatti, a meno che non vi siano necessità urgenti come lavori strutturali inderogabili o non si trovino all’interno della stessa Regione di residenza, bisognerà muoversi prima del 21 dicembre.

Articoli correlati

Back to top button