La prima puntata a Made in Sud è tutta dedicata al covid: il monologo di Stefano De Martino in ricordo dei medici vittime del virus

made-in-sud-monologo-stefano-de-martino-ricordo-medici-vittime-coronavirus

La prima puntata a Made in Sud è tutta dedicata al covid: il monologo di Stefano De Martino in ricordo dei medici vittime del virus

La prima puntata a Made in Sud è tutta dedicata al covid: il monologo di Stefano De Martino in ricordo dei medici vittime del coronavirus lascia tutti senza parole. Il ballerino, dopo una puntata scoppiettante, si ferma per un attimo e chiede agli spettatori di guardare in faccia il covid, quel nemico invisibile che in tanti non sono riusciti a sconfiggere. Tra questi anche i tanti medici e infermieri che hanno perso la vita.

Made in Sud, Stefano De Martino: il ricordo dei medici vittime del coronavirus

Un esordio in grande stile per la prima puntata di Made in Sud, e il covid è stato il protagonista assoluto: i comici hanno declinato il tema in ogni modo, fino a portare in scena proprio il coronavirus, grazie a Nello Iorio, che si è calato letteralmente nei panni del covid, con un enorme costume rosso a “forma di virus”.

Una prima puntata col botto

Applausi registrati e sagome di cartone in platea, anche Made in Sud ha dovuto adattarsi alle nuove regole, ma il ritmo del programma non ne ha risentito. I comici hanno dato come sempre il meglio, e la trasmissione sembra tornata ai fasti di un tempo, prima che la presenza di Gigi D’Alessio rovinasse tutto, causando l’uscita di scena di molti tra i comici più amati, come Pasquale Palma e Francesco Cicchella.

Un minuto di silenzio

Ma tra un comico e l’altro, c’è stato anche il tempo di riflettere, e a questo ci ha pensato proprio lui, Stefano De Martino. Il presentatore ha chiesto al pubblico un minuto di silenzio, in memoria di tutti coloro che, ha detto “Sacrificando la loro vita hanno permesso a noi di continuare a sognare”.


made-in-sud-monologo-stefano-de-martino-ricordo-medici-vittime-coronavirus


I volti degli eroi del covid

Cala il silenzio in studio, e sullo schermo appaiono, uno a uno, i volti di quanti, tra medici, infermieri e personale sanitario, ci hanno rimesso la vita per permettere a noi di tornare a vivere. Grazie a tutti loro, non solo a nome di Made in Sud.

 

TAG