Cronaca

Maltempo di Maggio, calo degli acquisti in tutta Italia: via ai saldi estivi anticipati

«Il maltempo di maggio ha fatto iniziare con largo anticipo gli sconti di fine stagione in tutta Italia». A segnalarlo è la Codacons, sottolineando come il meteo pazzo di maggio abbia causato un netto affossamento delle vendite nel settore del commercio, facendo così crollare gli acquisti nel comparto dell’abbigliamento e delle calzature.

Maltempo, calo degli acquisti: anticipati i saldi estivi

«Il maltempo che tra aprile e maggio ha imperversato in diverse zone del Paese ha avuto effetti diretti sulle abitudini di acquisto dei consumatori – dichiara il presidente Carlo Rienzi – La stagione estiva, infatti, è partita con evidente ritardo a causa del meteo, spingendo le famiglie a rimandare gli acquisti di nuovi capi di vestiario e calzature adatte ai mesi più caldi. Ciò ha comportato una contrazione delle vendite e una riduzione del giro d’affari per i negozianti attorno al -30% rispetto alla media nazionale del periodo, con punte più elevate nel nord Italia dove le condizioni meteo anche nei giorni scorsi rimanevano proibitive».

A far fronte all’elevato calo delle vendite in Italia han fatto già scattare i saldi estivi, numerosi negozi e catene commerciali hanno, dunque, anticipato gli scontri promozionali speciali e dato il via alle svendite, nell’intento di attirare la clientela e recuperare gli affari messi a repentaglio dal maltempo.

«Un fenomeno che dimostra ancora di più come la legge sui saldi di fine stagione vada abolita – segnala la Codacons -, lasciando ai commercianti la facoltà di scegliere come e quando scontare la propria merce, a seconda di fattori e variabili che cambiano di periodo in periodo e di zona in zona, e incrementando occasioni come il “Black Friday”, conclude l’associazione dei consumatori».

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio