CronacaMeteo

Domenica di maltempo in Campania: temporali e allagamenti in tutta la regione

Maltempo in Campania oggi: temporali su tutta la regione. Particolarmente colpita la zona di Napoli e provincia

Domenica di maltempo in Campania. La giornata di oggi, 25 settembre, è contraddistinta da una grande ondata di maltempo abbattutasi su gran parte della regione come previsto dai tecnici della Protezione Civile. Nelle scorse ore, infatti, è stato emanato un avviso di allerta meteo per piogge e temporali anche di forte intensità su tutta la Campania dalle 6 di questa mattina, alle 6 di lunedì 26 settembre, su tutta la Campania.


maltempo-campania-oggi-25-settembre-temporali-danni-allagamenti


Maltempo in Campania oggi: temporali sparsi all’alba

La provincia di Napoli, in particolar modo, è stata svegliata da nubifragi sparsi che hanno coinvolto anche il capoluogo. Dalle 8.45 circa, infatti, si registrano temporali da Napoli alla provincia, in particolar modo nella zona di Afragola e Frattamaggiore. Situazione critica tra Cardito e Pomigliano d’Arco. Piogge ed allagamenti anche nel Casertano: a Macerata Campania l’acqua ha raggiunto alti livelli, rendendo impossibili gli spostamenti.



L’avviso di allerta meteo

Il livello di criticità idrogeologica e Idraulica è:

  • Arancione sui settori centro-settentrionali e, in particolare, sulle zone 1, 2, 3 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Alto Volturno e Matese; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) con temporali di forte intensità e un conseguente rischio idraulico e idrogeologico diffuso anche con possibili frane, colate rapide di fango, caduta massi, instabilità di versante, allagamenti, voragini.
  • Giallo su tutto il resto della regione, ma con temporali che in ogni caso potrebbero essere intensi e un conseguente rischio idrogeologico localizzato con possibili frane e caduta massi in territori particolarmente fragili, possibili allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

allerta meteo 16 agosto


La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti in ordine al rischio idrogeologico per forti temporali, in linea con i rispettivi Piani comunali. Si segnala altresì la possibilità di fulmini. Prestare attenzione ai successivi avvisi della Protezione Civile.


maltempo-campania-oggi-25-settembre-temporali-danni-allagamenti


Allerta meteo in Campania: maltempo anche lunedì 26 settembre

Il Centro funzionale della Regione, valutato l’evolversi della perturbazione, ha prorogato l’allerta meteo emanando un nuovo avviso di criticità di livello Arancione anche per l’intera giornata di domani sull’intero territorio regionale: proseguiranno almeno fino alle 23.59 di domani, lunedì 26 settembre, i temporali di forte intensità su tutta la Campania.

Le situazioni più critiche si registrano, al momento, nel casertano: la Prefettura di Caserta ha già attivato il centro Coordinamento Soccorsi, al quale stanno partecipando i referenti del Genio civile e la Sala operativa regionale.

In particolare si segnalano, ad ora, allagamenti a Caserta, Carinaro, Capua, Pignataro, litorale Domizio, Grazzanise, Casal di Principe, Cesa e Curti. Situazioni critiche anche nel comprensorio nolano:  una frana a Roccarainola, allagamenti in diversi comuni e, in particolare, a Tufino dove la Protezione civile regionale, in collegamento con la Prefettura di Napoli, sta inviando squadre di volontari.

La perturbazione che sta interessando, al momento, i settori centro-settentrionali della regione con valori di pioggia variabili da 80 mm (provincia di Caserta e Napoli città) a 60 mm (Caserta città e provincia di Napoli) nelle ultime 3 ore, nelle prossime ore interesserà principalmente la zona 3: Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini.



L’avviso

La Protezione Civile della Regione Campania richiama i Sindaci alla massima attenzione, attivando i Centri operativi comunali, attuando tutte le norme previste dai piani di Protezione civile e a valutare il rischio sul territorio di propria competenza adottando le dovute misure di mitigazione del rischio, messa in sicurezza del territorio e di tutela dei cittadini.

Si ricorda che è pericoloso sostare ai piani bassi degli edifici e negli scantinati, nonché transitare nei sottopassi, nelle aree ribassate dove possono arrivare acqua e detriti poiché l’acqua potrebbe scendere dalle zone più alte, mista a fango e materiale vario anche in assenza di pioggia. In caso di necessità, salire ai piani alti dei palazzi. In base alla evoluzione delle piogge e alle situazioni di rischio sui singoli territori, si suggerisce ai cittadini di limitare gli spostamenti.

La Sala operativa della Regione Campania sta seguendo la situazione e si tiene in stretto contatto con i Sindaci del territorio per far fronte alle richieste di intervento: attivate tutte le associazioni di volontariato delle zone maggiormente interessate.

Chiusi tratti stradali tra Avellino e Caserta

A causa del maltempo che si è abbattuto sull’area campana, è chiuso temporaneamente il tratto della SS700 “Della Reggia di Caserta” dal chilometro 8,700 al chilometro 10,500, a causa di un allagamento all’interno della galleria. Le deviazioni vengono segnalate in loco.

Chiusa anche la carreggiata in direzione sud del RA02 “Raccordo Autostradale di Avellino” al chilometro 29,900 ad Atripalda, in provincia di Avellino, a causa della presenza di fango e detriti sul piano viabile. Sul posto sono presenti Anas e le Forze dell’Ordine per consentire le operazioni di ripristino e della normale transitabilità appena possibile.

Maltempo ad Ischia: strada allagata, negoziante in canoa per protesta

In canoa per attraversare il corso principale di Lacco Ameno, sull’isola di Ischia: è questa la singolare forma di protesta attuata stamattina da un commerciante a causa dell’allagamento di diversi tratti della strada del comune isolano che conduce anche al prestigioso hotel Regina Isabella.



A seguito delle abbondanti piogge che da stanotte flagellano pure l’isola verde, corso Angelo Rizzoli si trova allagato per diversi tratti ed in qualche punto l’acqua arriva a quaranta centimetri nonostante che la strada si trovi a qualche metro di distanza dal mare e dalla spiaggia sottostante.

Ischia, commerciante in canoa per protesta

L’acqua piovana non viene smaltita adeguatamente tanto che sia la sede stradale che i marciapiedi per molti metri sono impraticabili: per questo Michele Schiano, proprietario di un negozio su corso Rizzoli, ha voluto manifestare il suo disappunto percorrendo un lungo tratto della strada con una canoa e postando foto e video sui suoi profili social: “Non è la prima volta che lo faccio” dice Schiano all’Ansa “ma passano gli anni e non si trova una soluzione. Oggi devo tenere chiuso il mio negozio che è allagato ma ci sono disagi per le persone anziane, per i bambini ed anche per quelli che devono andare a votare. E pensare che c’è il mare a meno di due metri di distanza”.

Articoli correlati

Back to top button