Economia

Manovra 2022, approvato il documento di Bilancio: le novità per le pensioni | Come funziona Quota 102

Manovra 2022, il Consiglio dei ministri ha approvato all'unanimità, il documento programmatico di bilancio: le novità per pensioni e come funziona Quota 102

Manovra 2022, il Consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità, il documento programmatico di bilancio (dpb) che disegna la cornice della manovra 2022. Nel corso della riunione la Lega ha espresso una riserva politica sulla soluzione ad ora individuata sulle pensioni con quota 102 e 104, ma il tema sarà discusso nei prossimi giorni in vista del varo della legge di bilancio in un successivo cdm. Vediamo insieme cosa cambia per le pensioni e come funziona la Quota 102. 

Manovra 2022, pensioni e Quota 102: le novità

La platea dei lavoratori che potrebbero andare in pensione con Quota 102 con un’età minima di 64 anni e almeno 38 anni di contributi è di poco meno di 50mila persone in due anni. Lo si apprende da fonti vicine al dossier che precisano le stime arrivate da fonte sindacale. La misura dovrebbe valere due anni. L’età minima a 64 anni di fatto esclude almeno per quanto riguarda l’età tutti quelli che non erano riusciti ad accedere a Quota 100, ovvero i nati dal 1960 in poi.


LEGGI ANCHE: COME FUNZIONA QUOTA 102


Lavori gravosi

A proposito di pensioni, altri 27 codici, oltre ai 15 già esistenti per le attività gravose potrebbero dare accesso all’Ape sociale (l’indennità per i lavoratori che sono in difficoltà a partire dai 63 anni in attesa dell’accesso alla pensione). Lo ha spiegato Pasquale Tridico, presidente dell’Inps, in un’audizione alla Commissione Lavoro della Camera in cui ha illustrato alcuni dei criteri proposti dalla Commissione sui lavori gravosi. Tra le nuove categorie che entrano nella definizione di «lavoro gravoso» ci sono i conduttori di impianti, i saldatori, i fabbri e gli operai forestali ma anche gli operatori della cura estetica. Non rientrano invece i bidelli e i macellai. Il presidente della Commissione sui lavori gravosi, Cesare Damiano, ha specificato che le 27 categorie rientrano in quelle che avrebbero titolo (dopo una scrematura da 92) ma non è detto che poi rientreranno tutte.

Articoli correlati

Back to top button