Cronaca

Shock alla stazione di Falconara, uomo s’impicca ad un semaforo: lo scopre ragazzo dal treno in corsa

Il cadavere del 61enne di Orte, è stato scoperto da un giovane passeggero di un treno in corsa

Shock alla stazione di Falconara, nelle Marche, dove si è consumata nella mattinata di ieri un suicidio: un uomo s’impicca ad un semaforo. Il cadavere del 61enne di Orte, è stato scoperto da un giovane passeggero di un treno in corsa.

Suicidio nelle Marche, uomo s’impicca ad un semaforo

Il corpo senza vita di un 61enne di Orte, è stato rinvenuto impiccato sulla scaletta di un semaforo ferroviario nei pressi della stazione di Falconara. Ad accorgersi dell’uomo un ragazzo a bordo del treno in corsa verso Ancona. La tragedia si è consumata nella mattinata di ieri, 28 agosto.

La segnalazione

“Ho subito pensato che potesse essere il corpo di un uomo che penzolava da un palo e non volevo crederci” ha poi spiegato agli agenti delle polizia. Ed effettivamente la segnalazione si è rivelata veritiera. Impiccato al palo c’era il corpo di un uomo originario del Viterbese.

I fatti sono avvenuti intorno alle 8 di ieri. Pare che il convoglio viaggiasse a velocità ridotta e il giovane, dopo aver notato il corpo che penzolava, ha preso il telefono e chiamato la Polizia Ferroviaria per segnalare l’accaduto.

La dinamica

Secondo quanto riferito, l’uomo sarebbe arrivato proprio in treno dal Lazio. In possesso solo del portafogli con documenti personali, non avrebbe lasciato alcun biglietto per chiarire le motivazione dell’estremo gesto.

Chi è la vittima

Pare che il 61enne fosse nato e vissuto ad Orte, non aveva moglie né figli ma solo un fratello anche lui domiciliato nella località laziale.

Si sarebbe diretto a piedi verso il semaforo a poche centinaia di metri dalla stazione per poi arrampicarsi sulla scaletta e legarsi una corda al collo.

Articoli correlati

Back to top button