Cronaca

Marketing aggressivo: maxi multa a Tim per oltre 27 milioni di euro

Marketing aggressivo: maxi multa a Tim per oltre 27 milioni di euro da parte del Garante della privacy. Secondo l’autority l’azienda sarebbe l’unica ad adottare queste pratiche.

Marketing aggressivo: Maxi multa a Tim per 27,8 milioni di euro

La condotta dell’azienda sarebbe ai limiti della molestia: una volta una persona è stata chiamata 155 volte in un mese, e in molti casi Tim ha interpellato anche persone che non sono presenti negli elenchi di coloro che possono essere contattati dall’azienda.

Condotta aggressiva

Tim, inoltre, non rispetterebbe la black list di coloro che hanno scelto di non ricevere pubblicità, e non controllerebbe l’operato di molti dei suoi call center, ed estorcerebbe in maniera fraudolenta il consenso a fini promozionali per l’adesione al programma Tim Party.

Le segnalazioni

Per tutte queste ragioni, il Garante della privacy ha multato l’azienda di 27,8 milioni di euro: la sanzione è il risultato di un’indagine, effettuata in collaborazione con il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza, che ha raccolto centinaia di segnalazioni da parte di utenti, contattati a tamburo battente e sommersi di messaggi promozionali e telefonate. Irregolarità nel trattamento dei dati venivano lamentate anche nell’ambito dell’offerta di concorsi a premi e nella modulistica.

Articoli correlati

Back to top button