Cronaca

Nel covo Matteo Messina Denaro spunta il suo diario segreto, le parole per la figlia mai conosciuta: “Perché non vuole vedermi?”

Nel covo di Matteo Messina Denaro spunta anche il suo diario: tante le parole per la figlia Lorenza, mai conosciuta

Nel covo di Matteo Messina Denaro spunta anche il suo diario segreto. Negli ultimi giorni scriveva tanto, quasi in maniera ossessiva. Tante le parole rivolte alla figlia Lorenza Alagna“Perché non vuole vedermi? Perché è arrabbiata con me?”. Lorenza, la figlia che non ha mai conosciuto, oggi ha 27 anni e da poco è diventata mamma. Matteo Messina Denaro, l’uomo delle stragi e delle complicità inconfessabili, aveva un’agenda con alcuni appunti d’affari, che da qualche tempo era diventata un diario intimo. Il pensiero tornava spesso alla sua Lorenza. Come quindici anni fa, quando annotava in un pizzino: “Io non conosco mia figlia — scriveva all’ex sindaco di Castelvetrano Tonino Vaccarino — Non l’ho mai vista, il destino ha voluto così, spero che la vita si prenda tutto da me per darlo a lei”.

Matteo Messina Denaro, sul diario le parole per la figlia mai conosciuta

Anche adesso il padrino più ricercato del mondo sembrava preoccuparsi soprattutto del rapporto con la figlia, e intanto se ne stava tranquillo nel suo appartamentino nel centro di Campobello di Mazara, il cuore della provincia di Trapani che procura e carabinieri avevano riempito di microspie e telecamere. Ma le indagini non sembravano essere un problema per il boss.

Finiva di scrivere, posava l’agenda sul comodino accanto al letto e mandava messaggini amorosi a una delle donne che frequentavano la sua casa. Sul comò teneva preservativi e pillole per essere sempre pronto. Se invece trascorreva la serata da solo, si allenava nella piccola palestra sistemata in casa: una cyclette, un tapis roulant, qualche peso. Davanti, un calendario con donne nude.


dove-si-nasconde-matteo-messina-denaro-covo-nascondiglio
Il covo di Matteo Messina Denaro

La figlia: “Non voglio sapere niente, fate finta che io non esista”

“Non voglio sapere niente, lasciatemi perdere, fate finta che io non esista”, sono queste le prime parole pronunciate da Lorenza Alagna, figlia di Matteo Messina Denaro, dopo l’arresto del padre avvenuto lunedì mattina dopo 30 anni di latitanza. A intercettarla sono stati i colleghi de Il Fatto Quotidiano così come le telecamere del Tg2 che però hanno trovato un muro da parte della donna che quel padre non l’ha mai conosciuto.

Articoli correlati

Back to top button