Cronaca

Maturità 2020, ecco le regole da seguire tra mascherine e autodichiarazione

Mancano ormai poche ore all’inizio della maturità 2020. Sorteggiata la lettera e fatti gruppi dei candidati (massimo 5, salvo esigenza organizzativa motivata) che ogni giorno terranno i colloqui, non resta che iniziare. Ecco tutte le regole da seguire.

Maturità 2020, le regole da seguire

Quali sono le regole da seguire per svolgere in totale sicurezza l’esame? Come si legge sul sito del ministero dell’Istruzione “sarà assicurata la pulizia quotidiana di tutti gli spazi che dovranno essere utilizzati. Le aule dove si tengono le prove saranno pulite anche alla fine di ogni sessione d’esame (mattina/pomeriggio). Ci saranno percorsi predefiniti di entrata e uscita. I locali dovranno essere ben areati”.

“È previsto il distanziamento di 2 metri fra candidati e commissari e fra gli stessi commissari. Sarà necessario indossare la mascherina. Gli studenti potranno abbassarla nel corso del colloquio, ma restando a distanza di sicurezza, 2 metri. Non sono necessari i guanti: negli istituti ci saranno prodotti igienizzanti. Ogni candidato potrà portare con sé al massimo un accompagnatore, che dovrà anche lui rispettare le misure di distanziamento e indossare la mascherina”, si legge ancora.

L’autodichiarazione

Nel momento in cui lo studente si presenterà a scuola, così come il suo eventuale accompagnatore, dovrà consegnare un’autodichiarazione (ma anche ciascun componente della commissione) in cui attesta: l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti; di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

 

Articoli correlati

Back to top button